My Fluffy Ham : Spuma di Prosciutto e Mascarpone !

spuma3 ok

Ingredienti per 8 spumoni:

300 grammi di prosciutto cotto (sottili ma che non si sfaldino), 200 grammi mascarpone, 150 grammi ricotta,1 dado di gelatina, aceto bianco , sale,pepe, pirottini di alluminio

Tenete da parte 8 fette di prosciutto ; frullate il resto del prosciutto insieme alla ricotta ,il mascarpone, il pepe  e salate .

Disporre su un piatto una fetta di prosciutto e ponete  un cucchiaio di spuma al centro. Richiudete la fetta come se fosse un pacchetto .

Disponete questi fagottini all’interno dei pirottini.

Preparate  la gelatina : fate scaldare 250 ml di acqua in un pentolino. Fate sciogliere a fuoco basso il dado di gelatina, spegnete il fuoco . Versate  altri 250 ml di acqua continuando a mescolare. Aggiungete 4/5 cucchiai  di aceto.

Lasciate intiepidire leggermente e versare la gelatina nei pirottini fino a copertura.

Lasciare raffreddare in frigo per almeno 4 ore . Una volta che la gelatina si sarà raddensata potete capovolgere sul piatto lo spumone!

Buon spumonappetito!

 

 

Annunci

One for You…One for Me…Melanzane e Patate Filanti al Forno

teglia di patate e melanzane

Facile, Veloce, Profumato, Gustoso, Sano  e Sfizioso…nulla di più!!!

3 melanzane

5 patate grandi

provola dolce a fette

Olio extravergine

Sale

pepe

Preriscaldare il forno a 200°C

tagliate le patate a fettine abbastanza sottili…se avete una mandolina aiutatevi con quella ed utilizzate il lato dal quale taglia le fettine un po’ più spesse.

Tagliate anche le melanzane a fettine non troppo spesse.

Se avete una ciotola abbastanza capiente mettete melanzane e patate insieme, altrimenti conditele separatamente con abbondante olio extravergine, sale e pepe mescolando il tutto molto bene con le mani in maniera che il condimento sia bello omogeneo.

Ora…alternate nella teglia 1 fetta di melanzane ad 2 fette di patate….esattamente come lo vedete nella foto, a formare quindi un grande serpentone.

ATTENZIONE 

(tenete conto che quella che vedete nella foto è una porzione dell’intero contenuto della teglia che conteneva all’interno un serpentone fitto fitto di patate e melanzane)

Tagliate il formaggio a piccoli pezzi ed inseriteli qua e la…io non ho dato una cadenza precisa poichè non volevo che il usto del formaggio fosse troppo prevaricante.

Potete sostituire la provola con il formaggio r che più preferite…edamer, mozzarella…parmigiano…

Coprite la teglia con un foglio di alluminio e fate cuocere per 30 minuti.

togliete l’alluminio e fate cuocere per altri 15 minuti…a questo punto le vrdure dovrebbero essere cotte…a seconda di quanto spesse le avete tagliate.

Per un risultato ottimale…accendete il grill per altri 10 minuti…e sarà un vero spettacolo.

Truffle Addicted…Tarfufi al Cioccolato!

tartufo 3 ok

Ideali per terminare il pasto con una nota dolce, goloso per una pausa caffé, ecco i miei tartufi di cioccolato!

Ingredienti:

150 gr cioccolato fondente ,  100 gr cioccolato al latte,150 grammi panna liquida, cacao in polvere , zucchero a velo.

Tritare la cioccolata in pezzetti piccoli.

In una pentola antiaderente fate bollire la panna . Appena raggiunto il bollore togliete la pentola dal fuoco e versarvi gradatamente i pezzetti di cioccolato mescolando finché la crema ottenuta non sarà liscia e omogenea.

Trasferite la crema in una ciotola e lasciate raffreddare a temperatura ambiente .

A questo punto con l’aiuto di 2 cucchiaini componete delle palline che sistemerete  su un vassoio dove avrete steso della carta forno. Anche se le palline non sono regolari va bene lo stesso perchè le darete la forma successivamente.

Lasciate riposare in frigo per 30 minuti.

Disponete il cacao e lo zucchero a velo in due ciotoline.

Prelevate dal frigo le palline, lavoratele leggermente con le mani per modellarle e fatele rotolare nel cacao.

Disponete i tartufi su un pirottino e conservate in frigo finché non servirete.

Per alternare la farcitura al cacao potete anche utilizzare pistacchi tritati o farina di cocco!

Buon tartufappetito!

 

Cavalleria Rusticona!!..Strudel di Trevisana Sfumata al Thurgau , Patate e Taleggio

strudel trevisana patate e taleggio ok

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare

1 cespo di trevisana

2 patate medie

150 gr taleggio

2 cipollotti

1 bicchiere di Muller Thurgau

(o altro vino Bianco)

sale

pepe

1 tuorlo d’uovo

olio extravergine

Preriscaldate il forno a 180°C

In un capiente tegame fate ammorbidire i cipollotti tagliati grossolanamente, aggiungete le patate grattugiate, date una mescolata ed aggiungete la trevisana tagliata finemente.

Mantenete la fiamma bella alta e sfumate con il vino bianco aggiungendolo poco alla volta in maniera che ad ogni aggiunta il composto sfrigoli e liberi l’alcol del vino.

Aggiustate di sale e pepe e cuocete il tutto per circa 10 minuti.

Ora : non è difficile…farlo non è difficile quanto scriverlo…per cui, leggete bene il procedimento ed avrete il vostro strudel  !!

Stendete la sfoglia  in maniera verticale davanti a voi.

Sul lato lungo fate dei tagli orizzontali perpendicolari –  come una frangia –  sia da un lato che dall’altro,  lasciando la parte centrale intatta perchè dovrà contenere il ripieno.

Sistemate il ripieno al centro, ripiegate a pacchetto il bordo corto in alto ed il bordo corto  al fondo e cominciate a sovrapporre i due lati delle frange verso il centro, uno ad uno a formare una treccia.

Spennellate con il tuorlo d’uovo sbattuto ed infornate abbassando il forno a 150°C (attenzione se il forno è troppo caldo la pasta si gonfierà facendo fuoriuscire il ripieno)

Lasciate in forno a questa temperatura per almeno 20 minuti, e fino a quando la sfoglia non comincerà a dorarsi, alzate nuovamente la temperatura a 180°C e lasciate che si formi la crosticina bella dorata.

Servite caldo…tiepido..e se ne avanza..anche freddo!

Riflettiamo…sul Flan di Pesto e Salsa al Pecorino!

flan4 ok

Ecco un semplicissimo antipasto che però è molto d’effetto!

Ingredienti x 6 flan :

100 grammi di pesto , 50 grammi di parmigiano grattugiato, 1 uovo grande o 2 uova piccole, 250 grammi ricotta , 200 ml di panna liquida, 50 grammi di pecorino grattugiato, 2 zucchine grandi, olio di semi , pirottini di alluminio.

Per preparare il pesto potete fare riferimento qui.

Tagliare le zucchine a fette sottili per il senso della lunghezza. Potete ora grigliarle oppure farle cuocere in una padella bollente senza aggiungere olio. Una volta abbrustolite tenetele da parte .

In un pentolino antiaderente fate sciogliete il pecorino nella panna liquida a fuoco lento. Questa sarà la vostra salsa di accompagnamento da scaldare all’ultimo.

In una ciotola capiente mescolare con una frusta  il pesto, la ricotta , 3 o 4 cucchiai di parmigiano (dipende se preferite un gusto più intenso o meno) e 1 uovo.

Preriscaldate il forno a 200 gradi.

Ungete i pirottini con abbondante olio sia sulla base che sui bordi. Stendete all’interno le zucchine facendole ben aderire alle pareti in modo da creare uno strato uniforme.

Versate il composto all’interno dei pirottini e disponeteli in una pirofila nella quale avrete aggiunto 2 dita di acqua.

Cuocete a forno ventilato  a 200 gradi per 10 minuti e successivamente per 15 minuti a 185 gradi.

Buon Flanappetito!

 

 

BuonNonCarnevale …. è Sempre Tempo di Castagnole!!

castagnole

…e non dite Carnevale! e non dite martedì grasso!!…ma diciamo castagnole perchè le possiamo fare tutto l’anno e le pubblichiamo oggi in onore alla tolleranza ed alla gentilezza che ci contraddistinguono!!

…ma a me il Carnevale mi fa tristezza che ci posso fare!!!

500 gr di farina

3 uova

60 gr di burro ammorbidito

100 gr di zucchero

1 bustina di lievito per dolci

scorzetta grattugiata di un limone

1 bicchierino di rhum

zucchero a velo

olio per friggere

Otterrete un impasto  così : impasto castagnole

…e’ bene saperlo prima perchè io la prima volta che le ho praparate , leggendo passo passo la ricetta credevi di dover ottenere un impasto morbido da gettare nell’olio bollente, invece, le ricette delle castagnole sono molteplici ed il nostro è come quello indicato da cui ricaverete dei filoncini, poi delle palline.

Lavorate bene il burro e lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, unite 1 uovo…e un cucchiaio di farina…1 uovo ed 1 cucchiaio di farina…e poi l’ultimo uovo, un cucchiaio di farina e poi la farina rimanente.

Impastate con il lievito, il rhum e la scorza del limone…lavorate..lavorate ed impastate.

Ricavate dall’impasto dei filoncini che taglierete con un tarocco e dai quali ricaverete degli gnocchetti a cui darete la forma di pallina.

Scaldate abbondante olio in in capiente tegame e friggete le castagnole gettandone un po’ per volta nell’olio bollente…2 minuti saranno sufficienti per la cottura e fino a leggera doratura delle pallette.

Adagiatele su carta assorbente e spolverizzate con zucchero a velo.

Buone calde!

Buone fredde!

 

Nuove Prospettive : Wellington Salmon Fillet…

salmone alla wellington

Guardiamo il salmone da nuove prospettive…e gustiamocelo in questa versione inusuale ma che gli rende piena giustizia.

filetti di salmone

bacon a fette

senape

pasta sfoglia – rettangolare

burro

rosmarino

Preriscaldate il forno a 180°C.

Mettete una noce di burro in una padella capiente con il rosmarino, fate sciogliere e scaldare molto bene la padella e ponete i filetti e scottateli da ambo i lati, in maniera che prendano una prima cottura.

toglieteli dalla fiamma e poneteli su un foglio di carta assorbente a raffreddare.

Nel frattempo ricavate dalla parta sfoglia 6 quadrati ( non ho specificato quanti filetti poichè li conterete voi in base al numero dei commensali, tenete presente che i filetti che mi ha fornito la pescheria io li ho divisi in due e quindi per 6 porzioni ho utilizzato 2 fogli di pasta sfoglia – ricavando da ogni foglio 6 quadrati ed utilizzando 2 quadrati  per ogni pezzo di salmone, uno sotto ed uno a copertura).

Una volta che il salmone sarà raffreddato ricopritene un lato con la senape…abbondante a seconda del vostro gusto, arrotolate il filetto con una fettina di salmone, e formate i piccoli scrigni con un quadrato di pasta sfoglia sotto ed un altro a copertura.  Saldate bene i bordi aiutandovi con i rebbi di una forchetta.

Infornate su una teglia ricoperta da un foglio di carta forno per 20 minuti e fino a quando i fagottini saranno dorati.

Ps….queste delizie calde sono spettacolari ma …fredde…sono ancora più buone!!!

 

 

 

Coccolandia…Torta alle Pere e Cioccolato al Latte

torta alle pere e cioccolato

Tanti Auguri a NOI!

Due anni di Vinosalviaemirto!!!

3  pere williams

250 g farina

250 g zucchero

3 uova

100 gr di burro

70 gr di cioccolato al latte

1/2 bicchiere di latte

1 bustina di lievito

Preriscaldate il forno a 180°C

Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria con una piccola noce di burro.

Montate vigorosamente i tuorli con lo zucchero, e montate a parte i bianchi a neve ferma.

Unite farina e lievito .

Aggiungete ai tuorli il composto di  farina e lievito a cucchiaiate, poi il burro fuso e a seguire il latte tenendo conto che il composto deve risultare NON liquido ma bello compatto.

Aggiungete i bianchi montati a neve fermissima aiutandovi con una spatola, incorporate pure il cioccolato….

Disponete in una teglia (23 cm) che avrete imburrato ed infarinato.

Ponete le pere tagliate non troppo finemente un po’ a casaccio … ma uniformemente ….nel composto.

Infornate per 35-40 minuti….ma è d’obbligo la prova dello stuzzicadenti.

 

Gnocchi & Friends…Gnocchetti al Basilico con Gamberi, Zucchine e Pachino

gnocchetti al basilico con Gamberi zucchine e pachino

Come promesso questa ricettina la dedichiamo a Tore, grande fonte di ispirazione…e per empatia…anche un po’ al “Sig Giovanni”…che ci hanno regalato taaaante risate e bei momenti : il destino ci ha separati ma …uno gnocco è per sempre!!!

800 gr di gnocchetti al basilico

2 zucchine

300 gr di mazzancolle

pomodori datterini

4 cipollotti freschi

basilico fresco

vino bianco

Olio extravergine

sale

pepe

….non posso mentire…mi sono avvalsa in questa occasione di gnocchetti freschi ma che non ho preparato io. Se però voi aveste tempo di farli da voi troverete qui la ricetta ed aggiungerete all’impasto base 6 o 7 grandi foglie di basilico che frullerete insieme a 3 cucchiai di parmigiano ed aggiungerete all’impasto di farina e patate.

Prepariamo il condimento.

Pulite con cura le mazzancolle.

Mettete 4 cucchiai di olio extravergine in un capiente tegame.

Tagliate i cipollotti, meglio se trasversalmente in maniera che non si sfaldino del tutto in cottura, metteteli nel tegami a fuoco vivo ed aggiungete i gamberi; dopo qualche minuto sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco.

Lasciate cuocere per qualche minuto, ed aggiungete una generosa dose di pomodorini datterini che avrete tagliato in quarti e qualche foglia di basilico fresco, mescolate fino a che i gamberi non saranno cotti. Consigliamo una cottura molto breve per non perdere la fragranza e la freschezza dei pomodorini.

Con l’aiuto di un pelapatate togliete la parte verde alla zucchine e tagliatele a julienne, terminata questa operazione fatele saltare velocemente in una padella a parte in maniera che rimangano piacevolmente croccanti e tenetele da parte.

Fate cuocere i vostri gnocchetti e saltateli nel tegame con gamberi e pomodorini, aggiungendo alla fine anche le zucchine.

Godetevi questo piatto che unisce piacevolmente sapori e consistenze che difficilmente avremmo sperimentato.

Gioia e Condivisione : Terrina di Orata, Salmone e Spinaci

terrina di orata salmone e spinaci

Voglio condividere con Voi questa ricetta…che ho già a mia volta condiviso tempo fa da un blog ben più famoso di Sonia Peronaci da cui ho preso spunto.

Non so dirvi se la ricetta originale preveda queste dosi…ma io la faccio così…da molti anni…e per la prima volta sono riuscita a fotografarla prima che finisse!!!

Salmone 300 gr

Filetti di Orata 300 gr

Spinaci 500gr

Ricotta 300 gr

panna liquida

colla di pesce 3 fogli

vino bianco

aglio

Olio extravergine

sale

pepe

Mettete a sciogliere la colla di pesce in acqua fredda, avendo cura di porre ogni foglio in una terrina separata.

Fate cuocere il salmone e l’orata in due padelle separate, con uno spicchio di aglio, spruzzando con un goccio di vino bianco ed aggiustando di sale e pepe…così…in maniera molto semplice…solo fino a cottura dei pesci.

Fate cuocere gli spinaci in padella con una bella noce di burro, aggiustate di sale e pepe in maniera che risultino belli saporiti.

Una volta che gli ingredienti si sono raffreddati procedete prima con l’orata : ponetela nel mixer con 100 gr di ricotta, frullate e se il composto risulta troppo denso aggiungete un goccio di panna liquida.

Il composto deve comunque avere una consistenza abbastanza densa in maniera che i tre composti non si mescolino l’uno con l’altro quando li andrete a porre nella terrina.

Sistemate i tre composti in 3 terrine separate.

Passate poi al salmone…stessa procedura…ed assaggiate sempre in modo che siano perfetti di sale e pepe.

Infine…nel mixer…spinaci, ricotta e panna…e frullate!

Aggiungete ad ogni composto la colla di pesce strizzata e che avrete sciolto in un pentolino con un goccio di panna…ma proprio un goccio!

Mescolate bene.

Preparate una teglia da plumcake foderandola con della pellicola trasparente.

Ponete per primo il composto che vorrete trovare alla base della terrina quando la servirete e per ultimo il composto che vorrete trovare in cima.

lasciate in frigo per almeno 3 ore….oplà…capovolgete e servite…un po’ di lavoro ma i vostri ospiti ne rimarranno piacevolmente stupiti.