Ogni Pentola ha il Suo Coperchio…Ogni Raviolo il Suo Ripieno. Ravioli ai 3 sapori.

*

Mi piacciono i baci in fronte, la pasta fatta in casa, la musica improvvisata, la sincerità, insomma tutte le cose che la gente non fa più. (Anonimo)

*

La domenica ha un sapore ricco di ricordi ed oggi questa é la mia : Ravioli ricotta e spinaci, Ravioli ricotta e parmigiano, Ravioloni ricotta e merluzzo.

Ehm…Scusate avevamo voglia di Ravioli.

Per la pasta all’ uovo

800 gr farina

8 uova (1 uovo ogni 100gr farina)

un pizzico di sale

Per i ripieni

Ricotta e spinaci: 150 gr ricotta~100 gr spinaci bolliti~70 gr parmigiano~1 tuorlo d’uovo~sale e pepe

Ricotta e parmigiano: 150 gr ricotta~150 gr parmigiano~1 tuorlo d’uovo~ sale e pepe

Ricotta e merluzzo: 150 gr merluzzo~50 gr ricotta~50 gr circa pangrattato~ 1 tuorlo d’uovo~ poco prezzemolo tritato~ sale e pepe

Facciamo la pasta sistemando la farina in un contenitore capiente ed aggiungendo le uova una per volta mescolando inizialmente con una forchetta poi, una volta terminate le uova e quando l’impasto risulta compatto, trasferitelo su un piano di lavoro infarinato.

Lavorare bene per circa 10 minuti. Se l’impasto dovesse sembrarvi poco liscio e difficile da lavorare…lasciatelo riposare qualche minuto in maniera che “recuperi un po’ lo stress”(…é comprensibile, sente tutta la responsabilità del pranzo della domenica) poi riprendete a lavorarlo.

Preparate i ripieni, uno alla volta, in 3 ciotole separate amalgamando insieme tutti gli ingredienti e metteteli in frigo.

Con l’aiuto di una macchina per la pasta stendete l’impasto fino ad ottenere delle strisce di pasta sottili. Preparatele più o meno della stessa lunghezza in maniera che, non appena scelti i copapasta che più vi piacciono possiate sistemare il ripieno su di esse e sovrapporre…Non prima di avere inumidito bene i bordi con l’aiuto di acqua e pennello. Una volta sovrapposte le strisce di pasta é fondamentale far uscire bene l’aria intorno al ripieno schiacciando con i polpastrelli. Tagliate I ravioli con il copapasta e poneteli su una tovaglia cosparsa di farina o meglio farina di mais che aiuterá i ravioli a seccare.

Condite a vostro piacimento, io li ho preferiti semplicemente burro e salvia per gustare al meglio i ripieni.

Buona Domenica

Annunci

Metti Una Sera a Cena … con Bugs Bunny! Carotine Aromatiche al Forno.

7DABLrm.jpeg

*

L’arancione è il sole del mattino che attraversa il cielo e il colore di un tizzone ardente nel mezzo di un falò sulla spiaggia. E’ la foglia in autunno, le carote in una zuppa di verdure in una fredda giornate di inverno…

Aly Martinez

*

Se avrete la fortuna di imbattervi in queste deliziose mini carotine molto decorative e dal gusto intenso, non perdete l’occasione di gustarle nella loro semplicità e soprattutto di regalare una nota di colore e di classe alla vostra tavola…veramente con il minimo sforzo poichè tutto il lavoro lo fanno loro, piccoli ma poderosi  doni di madre natura.

Carotine baby

Aglio

Salvia

Sale

Pepe

Olio Extravergine

Queste carotine non hanno bisogno di essere pelate ma vanno lavate con grande cura non privandole delle loro foglie tanto decorative.

Lasciate per un’oretta le carotine a marinare in poco olio extravergine, sale, pepe, aglio e qualche foglia  di salvia.

Accendete il forno a 150°C.

Quando il forno è caldo trasferite le carotine sulla teglia da forno sulla quale avrete sistemato un foglio di carta forno.

Cuocete per non più di 15/20 minuti, le carotine saranno croccanti…proprio come le gradisce il Sig Bunny.

Chiamami Frufrù, sarò il tuo Ragù: Agnolotti al Ragù Bolognese!

agnolotto ok 2

“La cucina è diventata un’arte, una scienza nobile; i cuochi sono dei gentiluomini”

Robert Burton

Oggi pubblichiamo un classicone della cucina, il ragù! esistono molti tipi di ragù a seconda della carne che utilizzate e dell’utilizzo del passato di pomodoro o  meno, questa mia versione si rifà al ragù classico bolognese !

INGREDIENTI

500 grammi di carne tritata di vitello, 500 ml di passato di pomodoro (io ho utilizzato la passata di pomodoro Pomì ) , 1 carota, 2 gambi di sedano, 1 cipolla gialla, 1 bicchiere di vino rosso (ad esempio un dolcetto) ,1 cucchiaio di concentrato di pomodoro ,1 dado, olio di semi, burro, sale

Tritate carota , sedano e cipolla e fateli soffriggere insieme a un cucchiaio di olio e un cucchiaio di burro. Aggiungete la carne tritata e fate cuocere a fuoco vivace finchè non vedrete la carne parzialmente cotta. Aggiungere un pizzico di sale e il concentrato di pomodoro. Mescolate e lasciate amalgamare gli ingredienti tra loro.

Sfumate con il vino rosso. Una volta che il vino si sarà consumato aggiungere la passata di pomodoro, un bicchiere di acqua , il dado e ancora un pizzico di sale ( a seconda dei vostri gusti) .

Lasciar cuocere a fuoco basso per almeno 1 ora . Se volete il sugo più concentrato e corposo  lasciate sul fuoco ancora mezz’ora.

Condite la vostra pasta fresca , io ho usato il sugo sugli  agnolotti ma  ancora meglio  su  una tagliatella!