“Carpiun Diem”…e Carpione Sia!

carpione

Una vera tradizione non è la testimonianza di un passato concluso, ma una forza viva che anima e informa di sé il presente.
Ígor Stravinskij

*

Estate è freschezza del cibo,  sapori che ci attraggono,  abbracci del vento del mare che ci ricordano le estati passate…estate…è un pò Carpione!

Almeno per noi che viviamo in Piemonte, questa pietanza che sa bene come adattare la tradizione a carne pesce, verdura, uova, ci ritrova suoi graditi ospiti tutte le estati accogliendoci con la sua pungente freschezza.

8 zucchine

6 fusi di pollo

1 grande cipolla bionda

20 foglie di salvia

2 spicchi di aglio

2 bicchieri di vino bianco

1/2 bicchiere di aceto di vino bianco

1 spicchio di aglio per il pollo

5 foglie di salvia e 2 rametti di rosmarino per il pollo

1/2 bicchiere di vino bianco per il pollo

sale

pepe

olio extravergine

olio per friggere

tagliate le zucchine a bastoncini di circa 1 cm x 4cm

asciugatele bene e fatele friggere in olio ben caldo.

Ponete le zucchine in una ciotola, salatele e fatele raffreddare.

In una casseruola invece ponete un filo di olio extravergine uno spicchio di aglio, le 5 foglioline di salvia ed il rosmarino e fate rosolare bene le coscette di pollo, irrorate con il 1/2 bicchiere di vino bianco, lasciate evaporare , aggiustate di sale e pepe e portate a cottura i fusi in maniera che risultino ben rosolati e croccanti.

Una volta che le coscette di pollo saranno cotte, ponetele a raffreddare in un piatto.

Mentre friggete le zucchine e cuocete i fusi preparate un trito finissimo con le foglie di salvia ed i 2 spicchi di aglio.

Tagliate molto fine la cipolla lasciandola però a rondelle e mettetela ad appassire un un tegame con un filo di olio extravergine.

Una volta appassita aggiungete per 1 minuto il trito di aglio e salvia, giusto il tempo di una rimescolata.

Unite il vino bianco e l’aceto e lasciate sobbollire per 7/8 minuti.

Unite in un contenitore le zucchine ed il pollo, e versateci sopra la marinatura.

Fate intiepidire il contenitore prima di riporlo in frigo.

Il carpione è un piatto freddo quindi preparatelo almeno il giorno prima di consumarlo e ricordate che potrete conservarlo per alcuni giorni in frigorifero.

Annunci

Sweet Flan O’Mine…Flan al Caramello e Amaretti!

flan 3 ok

“La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella”

Anthelme Brillat-Savarin

Questa è la ricetta di un buonissimo dolce che viene preparato in famiglia da due generazioni! Lo ripropongo nella sua ricetta originale! per la preparazione è necessario munirsi di una tortiera antiaderente da forno con il buco in mezzo

Ingredienti

10 uova, 1 litro di latte , 200 gr di amaretti , 1 bicchierino di rum, 1 scorza di limone  grattugiata, 2 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di farina bianca 00

Per il caramello: 350 gr zucchero , 150 gr acqua

Sbattere i tuorli con lo zucchero, il rum , la farina e la scorza del limone.

Montare a neve gli albumi.

Sbriciolare gli amaretti in un’ampia pentola e mescolarli con  il latte freddo.  Aggiungere poco per volta gli altri ingredienti preparati precedentemente (le uova sbattute  e gli albumi montati) .

Far caramellare dell zucchero nella tortiera che utilizzerete per il  dolce e che metterete in forno (oppure comprate il caramello già preparato) . Per preparare il caramello: mettere lo zucchero nella tortiera , versare l’acqua ,mescolare e portare a ebollizione . Mescolate fino ad ottenere il colore desiderato più chiaro o più scuro. Per questa preparazione è necessario un caramello chiaro ambrato.

Una volta che il caramello è pronto potete aggiungere il composto .

Preriscaldare il forno a 170 gradi.

Preparare una teglia o un’ampia pentola con dell’acqua che avrete portato a ebollizione. Mettere all’interno della teglia con l’acqua la tortiera in modo che in forno cuocia a bagnomaria. Infornare a 170 gradi ventilato  per 40 minuti .