All’inseguimento del Bagnetto Verde!

Oggi vi presentiamo un classicone della cucina tradizionale piemontese , il bagnetto verde! Potete servire la salsa in abbinamento a una carne , un bollito oppure sopra i tomini o magari , come facciamo noi , potete immergervi le acciughe creando così un ottimo antipasto!

Ingredienti:

150 gr di prezzemolo , due uova sode, una fetta di pancarrè, aceto di vino bianco , olio di semi , sale

Fate bollire le uova , una volta cotte e raffreddate tagliatele a metà e separate il tuorlo dall’albume.

Lavate il prezzemolo e separate i gambi dalle foglie.

Bagnate la fetta di pane con lacero fino ad ammorbidirla completamente.

Frullate il prezzemolo, il pane e i tuorli aggiungendo l’olio fino ad ottenere una salsa cremosa. Aggiustate di olio aceto o sale secondo i vostri gusti.

Ora le acciughe potranno felicemente tuffarsi nel bagnetto! Come resistere!

Annunci

Comfort Pees…Zuppa Piccante di Piselli, Patate e Asparagi!

zuppa1

In questi giorni ha  ancora fatto un gran freddo, non c’è quindo niente di meglio di una buona zuppa per riscaldarsi!

Ingredienti x 2 persone

500 grammi di piselli freschi, un mazzo di asparagi, 2 patate, 1 scalogno, qualche foglia di basilico, paprika q.b, curcuma qb, 1 dado, 300 grammi parmigiano , 700 ml acqua, olio di semi, sale , pepe

Sbucciate e tagliate a cubetti piccoli le patate .

Lavate gli asparagi  e tagliateli a rondelle , lasciando le punte intere.

Sgranare i piselli.

Tagliate a cubetti il parmigiano.

In una pentola antiaderente fate rosolare lo scalogno precedentemente tritato in un paio di cucciai di olio . Una volta rosolato aggiungere le patate , i piselli , gli asparagi e il dado e  mescolate per un paio di minuti a fuoco alto (se siete brave bravissime potete aggiungere un brodo di verdure fatto con le vostre manine!)

Salate e pepate secondo il vostro gusto e aggiungete l’acqua coprendo le verdure fino a un dito circa sopra di esse. Cuocete le verdure a fuoco lento per mezz’oretta controllando di tanto in tanto la consistenza ; le verdure sono state tagliate in pezzi molto piccoli quindi si cuociono velocemente. Aggiungete una spolverata di curcuma  e di paprika a vostro gusto, a me piace molto piccante quindi ho abbondato di paprika.

A questo punto unite il parmigiano e portate a termine la cottura . A me piace che le verdure non siamo mollicce ma che abbiano ancora una buona consistenza , sta a voi decidere!

Una volta impiattato lasciate cadere qualche fogliolina di basilico in superficie!

Ovviamente ci possono essere mille varianti, potete aggiungere nel soffritto un poco di pancetta affumicata a cubetti oppure al posto del parmigiano a cubetti potete grattarlo o aggiungere dei crostini aromatizzati !

La zuppa l’è cotta , buon appetito!

 

Strawberry Fields Forever! Torta Morbida alle Fragole!

torta

Signore e signori non la solita crostata di fragole ma un’ appetitosa torta morbida e ghiotta!

Ingredienti

250 grammi fragole belle sode, 150 grammi farina , 3 uova, 80 grammi burro, succo di mezzo limone, 2 cucchiaini di lievito in polvere, 150 zucchero .

Prendete una teglia da plumcake , imburratela e  infarinatela.

Preriscaldate il forno a 190 gradi ventilato .

Sciogliete gli 80 grammi di burro  e lasciate intiepidire.

Per la buona riuscita della torta le fragole devono essere sode e ben asciutte: lavate e asciugate le fragole . Tagliate le fragole a spicchi e disponetele su della carta da cucina per asciugarle bene. Questa operazione consentirà alle fragole di non affondare all’interno della torta ma di mantenersi all’interno del composto senza spappolarsi!

Montate le uova con lo zucchero cercando di ottenere una crema morbida e spumosa.

Continuando a mescolare con le fruste a velocità alta unite il burro fuso (che sia tiepido o freddo mi raccomando) e  il succo di limone . Unite il lievito alla farina e amalgamatela poco per volta nel composto (sempre con l’aiuto delle fruste)  .

Versato una parte del composto nella teglia a coprire il fondo in modo omogeneo; a questo punto potete aggiungere una parte delle fragole appoggiandole senza schiacciare (un po’ di delicatezza suvvia!) fino a coprire la superficie.

Aggiungete il resto dell’impasto a copertura delle fragole e disponete le fragole restanti. Spolverate di zucchero (io uso quello di canna) e infornate a 190 gradi per 30 minuti dopodichè passate al forno statico per altri 15 minuti circa a 180 gradi.

Vi consigliamo di controllare comunque la cottura perchè potrebbe variare da forno a forno.

E voilà la torta è pronta, aspettate che si intiepidisca leggermente e servite a piacere con della panna o con una palletta di gelato alla crema!

 

 

Oh My Darling Clementine! Torta al Cacao e Succo di Clementine e Lavanda e Caramello!

torta ok

Amate il cioccolato fino in fondo, senza complessi né falsa vergogna perché, ricordate: “senza un pizzico di follia non esiste uomo giudizioso”.
(François de La Rochefoucault)

Una torta semplice ma allo stesso tempo insolita! Abbiamo utilizzato fiori di lavanda e scorze di  clementina essiccate che hanno dato un profumo alla torta (e alla casa) particolare e avvolgente!

Ingredienti

300 grammi di farina , 3 cucchiai di cacao amaro, 3 cucchiai di zucchero di canna , 1 cucchiaio di lievito, 1 bicchiere di olio di semi, 2 cucchiai di caramello salato , 1 vasetto di yogurt magro, 1 uovo, 1 bicchiere di clementine centrifugate . Per la decorazione lavanda essiccata e scorza di clementine essiccate

Ovviamente la decorazione è a vostra discrezione!

Riscaldate il forno a 150 ° . Prendete la scorza delle clementine e tagliatele a listarelle fini. In una pirofila da forno  foderata con carta da forno fate scaldare per circa 1 ora e mezza le scorze delle clementine a 150° finchè non risulteranno secche .

In una ciotola capiente amalgamate gli ingredienti fino a che non raggiungerete una consistenza uniforme e cremosa.

In una ciotola mescolate insieme 1 cucchiaio di zucchero di canna, la lavanda e la scorza di clementina.

Ungete lo stampo da plumcake con dell’olio o burro e cospargete il tutto con del pangrattato per fare in modo che la torta non si attacchi alle pareti.

Versate l’impasto e cuocete a 190° a forno ventilato per 45 minuti. Tirate fuori la torta e cospargete la superficie del mix di lavanda e clementine e reinfornate per    un ‘altra mezz’ora. Controllate comunque la cottura con uno stecchino.

Mamma che buona!!!

 

 

 

Scampo…li di Felicità: risotto agli Scampi e Bottarga di Tonno!

scampi ok ok

Il più grande oltraggio che si possa fare a un buongustaio, è interromperlo nell’esercizio delle sue mascelle”
(Grimod de la Reynière)

Un risotto dal gusto delicato ma allo stesso tempo intenso grazie alla bottarga di tonno che dà la giusta sapidità a questo piatto. Da abbinare obbligatoriamente e delle buone bollicine!

Ingredienti x 2 persone

6 scampi , 1 cipolla dorata , 200 grammi riso, 1 bicchiere di vino bianco, bottarga di tonno grattugiata, fumetto di pesce , sale

Per la bisque o fumetto: teste e gusci degli scampi, 2 pomodori grandi, 1 cipolla dorata, 1/2 bicchiere di vino bianco  , acqua , olio EVO, 1 mazzetto di prezzemolo.

Prima di tutto dobbiamo fare la bisque: sgusciate gli scampi rimuovendo guscio , testa e zampe. Tagliate la cipolla a fette , lavate e tagliate i pomodori a pezzi irregolari.

In una pentola capiente fate soffriggere la cipolla a fuoco medio ; dopo pochi minuti aggiungere i pomodori e continuare la cottura mantecando di tanto in tanto.

Aggiungere le teste , i gusci degli scampi e il prezzemolo . Lasciar cuocere per 3/4 minuti mescolando di continuo premendo sulle teste per far amalgamare bene tutti i gusti.

Aggiungete il vino bianco e fate sfumare . Una volta evaporato il vino abbassate il fuoco , aggiungete acqua finchè teste e gusci non saranno completamente coperti e far cuocere per 1 ora.

bisque

Considerate che la bisque vi servirà come sostitutivo del brodo quindi controllate  ogni tanto il livello dell’acqua e eventualmente aggiungetene . Il brodo diventerà pian piano di color rossiccio .

A questo punto lasciate raffreddare leggermente e con l’aiuto di un colino filtrate il fumetto schiacciando bene in modo da recuperare tutti gli aromi .

Tagliate gli scampi a tocchetti e teneteli da parte.

Procediamo con il nostro risotto in maniera tradizionale: fate soffriggere in una pentola la cipolla che avrete tritato precedentemente. Aggiungere il riso e fatelo tostare finchè non avrà preso una leggera trasparenza. Sfumate con il vino bianco.

Aggiungete poco per volta  il fumetto facendo cuocere a fuoco medio mescolando lentamente e costantemente. Aggiungete fumetto ogni volta che il liquido sarà stato assorbito dal riso . Continuate con questa procedura fino a cottura ultimata (circa 15/20 minuti in base al tipo di riso che utilizzate); se la bisque non dovesse bastare potete aggiungere acqua calda per ultimare la cottura.

A questo punto aggiungere gli scampi , il sale e  una spolverata di bottarga. Ovviamente sulla quantità di sale  e bottarga dovete procedere in base al vostro gusto.

Servire ben caldo e se volete potete guarnire  con una spolverata di prezzemolo tritato o della scorza di limone grattugiata!

Arcobalenando….Raviolo alla Barbabietola con Zucchine, Pomodorini Arancio e Lime

raviolo

La vita è una combinazione di pasta e magia.
(Federico Fellini)

*

Ingredienti per la pasta all’uovo

300 gr farina

80/100gr barbabietola frullata finemente

1/2 uova

(normalmente è un 1 uovo ogni 100gr farina…ma qui abbiamo la barbabietola)

un pizzico di sale

Ingredienti per il condimento : 

2 zucchine scure

250 gr pomodorini arancioni

1 cipolla di tropea

basilico fresco

1 lime

Olio extravergine

sale e pepe

 Partiamo dal ripieno : 

Ricotta e parmigiano: 150 gr ricotta~100 gr parmigiano~1 tuorlo d’uovo~ sale e pepe

Preparate il ripieno amalgamando insieme tutti gli ingredienti e mettetelo in frigo.

Facciamo il raviolo : 

Facciamo la pasta mettendo la farina , il sale e la barbabietola in un contenitore capiente. Aggiungiamo le uova una per volta mescolando e quando l’impasto risulta compatto, trasferitelo su un piano di lavoro infarinato.

Lavorare bene per circa 10 minuti.

Con l’aiuto di una macchina per la pasta stendete l’impasto fino ad ottenere delle strisce di pasta sottili. Preparatele più o meno della stessa lunghezza in maniera che,  possiate sistemare il ripieno su di esse e sovrapporre la striscia di copertura . Inumidite bene i bordi con l’aiuto di acqua e pennello. Una volta sovrapposte le strisce di pasta é fondamentale far uscire bene l’aria intorno al ripieno schiacciando con i polpastrelli. Tagliate I ravioli con il coppapasta e poneteli su una tovaglia cosparsa di farina o meglio farina di mais che aiuterá i ravioli a seccare.

Prepariamo il condimento…

Poniamo un filo di olio extravergine in un capiente tegame e facciamo appassire la cipolla di Tropea tagliata fine.

Aggiungiamo le zucchine tagliate a tocchetti, aggiustiamo di sale e pepe.

Quando le zucchine risultano ancora croccanti aggiungete i pomodorini tagliati in quarti, fate insaporire ma lasciate pochi minuti sul fuoco in maniera che le verdure risultino belle croccanti e non si spappolino, avrete così un condimento delizioso e coloratissimo.

Spegnete il fuoco ed aggiungete qualche foglia di basilico fresco.

Cuociamo la pasta ed impiattiamo 

Mettete sul fuoco la pentola con l’acqua per la pasta ed aggiungiamo il sale.

Buttate i ravioli, non appena cotti prelevateli con una schiumarola e tuffateli nel condimento (qualora ce ne fosse necessità aggiungete un po’ di acqua di cottura)

Servite i ravioli spolverizzandoli con una grattugiata di lime una volta nel piatto.

Sapori e colori vi ripagheranno della fatica.

Il Cioccolato Non Ti Giudica:Willy Wonka Cake…Torta Fondant al Cioccolato!

torta ok ok

“Mangiare è uno dei quattro scopi della vita… quali siano gli altri tre, nessuno lo ha mai saputo”
(Proverbio cinese)

Questa ricetta me l’ha passata la mia mamma appassionata di cucina anche lei , è una ricetta francese molto semplice da preparare ma dal gusto esplosivo!

Ingredienti

200gr cioccolato fondente (almeno al 52%), 200 gr di burro ,50 gr zucchero al velo ,70 gr zucchero semolato ,5 uova 40 gr di maizena, un pizzico di sale.

La preparazione deve avvenire un giorno prima della degustazione.

Accendere il forno a 180 gradi e foderare una teglia rotonda di carta forno.

Spezzare il cioccolato e con il burro tagliato a pezzetti farlo sciogliere a bagnomaria.

Versare il composto ottenuto in una ciotola e aggiungere un pizzico di sale, lo zucchero al velo e quello semolato , le uova una per volta mescolando e per ultimo  unire la maizena.

Travasare il tutto nella teglia e cuocere a forno  statico 15 min per un cuore più” fondant” o 20 min per un interno più compatto come in questo caso.

Tolto dal forno lasciarlo raffreddare e metterlo in frigo per almeno 12 h.

Guarnire a piacimento con frutta , panna o gelato o anche tutti e tre!

 

Ho Rubato un Cavolfiore per Te! Spaghetti Freschi al Sugo di Cavolfiore Pinoli e Uvetta!

pasta ok 1

Mangiare è uno dei quattro scopi della vita… quali siano gli altri tre, nessuno lo ha mai saputo”
(Proverbio cinese)

Questa è una ricetta di mio papà che ogni tanto si diletta in cucina preparando delle gran buonezze!

Ingredienti

Cavolfiore (solo le cimette), 1 cipolla , 1 spicchio di aglio, 1 cucchiaio di pasta di acciughe , 50 g uva passa, 50 g pinoli, 1 bustina di zafferano, olio d’oliva , vino bianco, sale, pepe

Far bollire le cimette di cavolfiore e tenere dell’acqua di cottura da parte .

Ammorbidire l’uvetta in un poco di vino bianco

Tritare la cipolla e soffriggerla con un po’ di olio e l’aglio che dovrà essere tolto  una volta che si sarà imbiondito. Aggiungere la pasta d’acciuga facendolo sciogliere a fuoco basso. A questo punto potete aggiungere l’uvetta ammorbidita e i pinoli  lasciando cuocere per qualche minuto.

Unire il cavolfiore e lasciar rosolare per qualche minuto aggiungendo il sale e pepe a vostro gusto.

Sciogliere la bustina di zafferano in un bicchiere di acqua di cottura del cavolfiore e unirlo al sugo. Mescolare per far amalgamare tutti gli ingredienti e cuocere a fuoco lento finchè il sugo non avrà preso la consistenza di una crema (eventualmente aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura del cavolfiore o dell’acqua della pasta). Mettete a cuocere la pasta in acqua bollente scolandola ancora al dente . Versare la pasta nel sugo e risottare aggiungendo l’acqua in ebollizione fino a che la cottura non sarà completata.

 

 

 

Ogni Pentola ha il Suo Coperchio…Ogni Raviolo il Suo Ripieno. Ravioli ai 3 sapori.

*

Mi piacciono i baci in fronte, la pasta fatta in casa, la musica improvvisata, la sincerità, insomma tutte le cose che la gente non fa più. (Anonimo)

*

La domenica ha un sapore ricco di ricordi ed oggi questa é la mia : Ravioli ricotta e spinaci, Ravioli ricotta e parmigiano, Ravioloni ricotta e merluzzo.

Ehm…Scusate avevamo voglia di Ravioli.

Per la pasta all’ uovo

800 gr farina

8 uova (1 uovo ogni 100gr farina)

un pizzico di sale

Per i ripieni

Ricotta e spinaci: 150 gr ricotta~100 gr spinaci bolliti~70 gr parmigiano~1 tuorlo d’uovo~sale e pepe

Ricotta e parmigiano: 150 gr ricotta~150 gr parmigiano~1 tuorlo d’uovo~ sale e pepe

Ricotta e merluzzo: 150 gr merluzzo~50 gr ricotta~50 gr circa pangrattato~ 1 tuorlo d’uovo~ poco prezzemolo tritato~ sale e pepe

Facciamo la pasta sistemando la farina in un contenitore capiente ed aggiungendo le uova una per volta mescolando inizialmente con una forchetta poi, una volta terminate le uova e quando l’impasto risulta compatto, trasferitelo su un piano di lavoro infarinato.

Lavorare bene per circa 10 minuti. Se l’impasto dovesse sembrarvi poco liscio e difficile da lavorare…lasciatelo riposare qualche minuto in maniera che “recuperi un po’ lo stress”(…é comprensibile, sente tutta la responsabilità del pranzo della domenica) poi riprendete a lavorarlo.

Preparate i ripieni, uno alla volta, in 3 ciotole separate amalgamando insieme tutti gli ingredienti e metteteli in frigo.

Con l’aiuto di una macchina per la pasta stendete l’impasto fino ad ottenere delle strisce di pasta sottili. Preparatele più o meno della stessa lunghezza in maniera che, non appena scelti i copapasta che più vi piacciono possiate sistemare il ripieno su di esse e sovrapporre…Non prima di avere inumidito bene i bordi con l’aiuto di acqua e pennello. Una volta sovrapposte le strisce di pasta é fondamentale far uscire bene l’aria intorno al ripieno schiacciando con i polpastrelli. Tagliate I ravioli con il copapasta e poneteli su una tovaglia cosparsa di farina o meglio farina di mais che aiuterá i ravioli a seccare.

Condite a vostro piacimento, io li ho preferiti semplicemente burro e salvia per gustare al meglio i ripieni.

Buona Domenica