Te lo Dico Chiaro e Tondo: Ho fatto le Polpette di Lenticchie!

polpette-3-ok

“Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare!
(George Bernard Shaw)

Proponiamo questa veloce ricetta per un simpatico aperitivo o un antipasto!

Ingredienti per 20 polpette

1 scatola di lenticchie precotte , 1 confezione da 80 gr. di robiola ,1 cipollotto o uno scalogno piccolo ,  1 uovo, 3/4 cucchiai di parmigiano reggiano, pangrattato,  olio da frittura, sale , pepe

Tritate lo scalogno o il cipollotto (a seconda del vostro gusto) molto finemente.

Scolate le lenticchie e versatele in una ciotola capiente. Unite l’uovo, il parmigiano,lo scalogno, la robiola e create una crema omogenea. Aggiustate di sale e pepe. Lasciate pure le lenticchie intere senza schiacciarle troppo in modo da dare corposità alla polpetta .

Per asciugare l’impasto e renderlo meno liquido , aggiungete una manciata di pangrattato finchè non otterrete un composto morbido ma compatto.

Lasciate riposare in frigo per 1 oretta.

Scaldate 2/3 dita di  olio da frittura in un pentolino alto .

Formante le polpette della grandezza che più vi piace e friggetele in olio ben caldo.

Le polpette sono pronte!

Risotto dei 4 Cantoni…con Tête de Moine e Erbette!

risotto 1 ok

” La più perduta di tutte le giornate è quella in cui non si è riso”

Nicolas de Chamfort

Per questo risotto ho usato un formaggio molto particolare, si chiama Tête de Moine , è un formaggio svizzero molto “odoroso” e molto gustoso che viene tagliato con uno speciale attrezzo che vi mostro qui sotto chiamato girolle .

tete ok

Questo formaggio a pasta semi – morbida dà il massimo se unito ad altri ingredienti in preparazioni in cui possa essere sciolto

Ingredienti x 2 persone

200 gr riso, 1 scalogno, 1 bicchiere di vino bianco, trito di spezie miste: io ho usato salvia (5/6 foglie), maggiorana un paio di rametti) , timo (5/6 rametti) e erba cipollina ( a piacere in base al vostrog usto) tutte tritate finemente  , Tête de Moine (almeno una dozzina di fiocchi come da foto) ,1/2 litro brodo di verdura ,  olio di semi, sale

Tritare finemente lo scalogno e lasciarlo soffriggere nella pentola a fuoco basso .

Aggiungere il riso e fatelo tostare.

Versare il vino bianco e lasciatelo sfumare.

Procedere come un risotto classico aggiungendo ogni tanto un paio di mestoli di brodo mantecando continuamente .

A metà cottura aggiungere le erbette tritate e metà fiocchi di formaggio.

Proseguire con la cottura del riso fino a quando sarà cotto ( in tutto circa 12/15 minuti a seconda del riso che utilizzate) e aggiungere il formaggio rimasto .

Lasciate riposare qualche minuto e servire!

Buon risottappetito!

 

 

 

 

 

Ciak si Mangia! Torta Salata con Asparagi e Caciocavallo

torta salata ok

“Ho dei gusti semplicissimi; mi accontento sempre del meglio”

Oscar Wilde

Ricetta veloce ideale come  antipasto o come piatto unico con verdura di stagione!

Ingredienti

1 uovo e 1 tuorlo, 200 ml panna liquida, 1 rotolo pasta brisé,caciocavallo
foglie di costa (q.b),1 mazzo di asparagi, sale, pepe

Lavare le foglie di costa , tagliare la parte verde e  sbollentare per  pochi minuti solo per ammorbidirle.

Cuocere al vapore gli asparagi fino a che non diventino morbidi; potete eventualmente anche farli bollire.

Una volta che la verdura si sarà raffreddata , tagliare le costa a striscioline e gli asparagi a tocchettini.

In una ciotola  mescolare le uova, la panna , le verdure e aggiungere 4 cucchiai di caciocavallo grattugiato. Salare e pepare a vostro gusto.

Preriscaldare il forno a 200 gradi.

In una teglia stendere la carta forno e la pasta brisé alzando bene i bordi i modo che l’impasto non fuoriesca.

Versare il composto e cuocere a forno ventilato per 30 minuti (o fino a quando vedrete che la torta sia colorita e la pasta brisé sia cotta)

Lasciar riposare per 5 minuti e servire!

 

Sorprendimi!…Bignè con Sorpresa ai Frutti di Bosco e Crema al Cioccolato

profiterol con sorpresa di frutti di bosco ok

Un momento di gioia ci prende sempre di sorpresa.

Non siamo noi ad afferrarlo, ma è lui ad afferrare noi.
(Ashley Montagu)

*

Anche questa volta nella lotta tra l’uomo ed il bignè…avremo la meglio !

Quindi  come al solito : se siete molto coraggiosi e avete un po’ più di tempo …e volete cimentarvi nei bignè…ecco qui la ricetta !

Altrimenti potrete acquistarne di pronti (non con la stessa soddisfazione…;))Se proprio dovete acquistarli magari fatelo dal vostro pasticcere di fiducia che li preparerà per voi…  io vi darò comunque un piccolo suggerimento per questa seconda soluzione : non lasciatevi intimidire dalla “secchezza” del bignè-acquistato, piuttosto  cercate di  riempirli con un po’ di anticipo e conservate poi i bignè in frigorifero; questo tempo di attesa li renderà morbidissimi!!

ho pensato a questi simil-profiteroles…un po’ come se fossero dei piccoli scrigni dentro cui è bello poter trovare una piccola sorpresa.

Bignè

 200 gr cioccolato fondente

200 cioccolato al latte

250 gr panna liquida

per la farcitura 

500 gr panna montata

4 cucchiai di zucchero

frutti di bosco

Con un coltello ben affilato tagliate la parte superiore dei bignè a tre quarti dalla base.

Fondete il cioccolato a bagnomaria, una volta sciolto unite a filo la panna liquida e controllate la densità della crema al cioccolato che non dovrà risultare nè troppo liquida nè troppo densa.

Con l’aiuto di una sac à poche riempite i bignè con la panna che avrete montato insieme allo zucchero.

Sistemate i bignè sul piatto di portata ed inserite i frutti di bosco adagiandoli sulla panna montata avendo cura di alternare i frutti di bosco e magari non mettendo “la sopresa” in tutti i bignè ma tralasciandone qualcuno.

Io ho preferito comporre il mio piatto lasciando qualche bignè aperto qua e là , alternando quindi  una serie di 5 o 6 bignè ai quali invece ho restituito la copertuta di pasta choux – richiudendo quindi il piccolo dolcetto dopo averlo farcito – con un bignè farcito ma senza copertura.

Lasciate riposare in frigorifero per almeno 2 ore…e lasciatevi sorprendere.

Please Remember to Eat Your Vegetables!! Plumcake alle Verdure

plumcake di verdure

E poi tutte le ricette cominciano con “fate rosolare le verdure PRECEDENTEMENTE tagliate…”
Ma da chi?!?
(Barbye_S_L, Twitter)

*

Un’idea finger food che può rendere il vostro buffet un po’ più colorato!

1 peperone giallo

1 peperone rosso

2 zucchini

300 gr di patate

2 cipolle bianche(medio-piccole)

160 gr parmigiano

1 uovo intero

pangrattato

olio extravergine

sale

pepe

Preriscaldate il forno a 180°

Fate bollire le patate e, una volta cotte schiacciatele con lo schiacciapatate e tenetele da parte a raffreddare.

Tagliate le carote a julienne, mettetele ben allineate  su un tagliere e tagliatele ulteriormente in piccolissimi quadratini. Idem con gli zucchini.

Avete appena ottenuto una meravigliosa e coloratissima mirepoix di verdure.

Tritate finemente il porro e mettetelo a rosolare in un ampio tegame , dopo qualche minuto aggiungete gli zucchini e le carote e continuate a cuocere per 7-8 minuti, lasciate le verdure ad un punto di cottura croccante.

Aggiustate di sale e di pepe.

Spegnete e fate raffreddare.

Aggiungete l uovo, il parmigiano e le patate schiacciate, mescolate con cura e nel caso il composto risultasse troppo morbido aggiungete un po di pangrattato in maniera da asciugarlo un po’.

Sistemate i pirottini per i plumcake ben allineati in una teglia da forno e con l’aiuto di una sac-à-poche mettetevi il composto.

Infornate per circa 30 minuti nella parte centrale del forno.

Se non dovessero sembrarvi cotti ma già sufficientemente dorati proseguite la cottura per altri 10 minuti coprendo la teglia con dell’alluminio.

Sono buoni caldi…ma anche freddi.

Hymne à l’amour…Vol Au Vent alla Crema Chantilly, Frutti di Bosco e Sciroppo al Marsala

Vol au vent ai frutti di bosco

“Si vede bene solo con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”

(Antoine de Saint-Exupéry)

*

Dolcezze da condividere al volo…anzi…al vol au vent!

…piccole nuvole di sfoglia ripiene di Crema Chanilly e frutti di bosco aromatizzati al Marsala.

12 Vol au Vent

200 ml di panna da montare

120 gr mirtilli

120 gr lamponi

100 ml marsala

3 cucchiai di zucchero

zucchero a velo

cacao amaro

per la Crema pasticcera :

100 gr farina

4 uova

150 gr di zucchero

250 gr latte

Mettete in una ciotola i frutti di bosco ben lavati, insieme al marsala ed ai 3 cucchiai di zucchero.

Lasciate macerare .

Prepariamo una versione velocissima della crema pasticcera : 

Aggiungiamo 3 tuorli e un uovo intero a 150 gr di  zucchero e mescoliamo fino ad ottenere una spuma soffice, uniamo la farina che passeremo al setaccio (è sufficiente farla passare attraverso un colino).

Aggiungiamo il latte pian pianino mescolando sempre…ed avendo cura che non si formino grumi, se ciò dovesse capitare…non preoccupatevi, filtrate semplicemente con un colino.

Facciamo scaldare a fuoco lento, dopo qualche minuto la crema di addenserà. (se necessario filtrate nuovamente)

Lasciate raffreddare.

Montate la panna, aggiungete la crema pasticcera alla panna ed i frutti di bosco ben scolati…ma tenete da parte lo sciroppo di Marsala che avrete ottenuto

Mescolate con cura e riempite i vol au vent.

Versate su ogni vol au vent un cucchiaino di sciroppo al marsala.

Spolverizzate i pasticcini con zucchero a velo e cacao.

Mettete in frigorifero fino al momento di servire.

Siamo alla Frutta…Ripiena…al Cioccolato Fondente e Amaretto

pere e pesche ripiene all'amaretto

Le vere passioni hanno un loro istinto molto preciso. Mettete un piatto di frutta davanti a un goloso; non si sbaglierà, sceglierà, anche ad occhi chiusi, il frutto migliore.

(Honoré de Balzac)

*

Morbida, calda, dolce, profumato così deve essere una coccola…

quella che potete dedicarvi e dedicare ai vostri ospiti riservando loro la magia dei colori autunnali.

2 pesche a polpa gialla

(eventualmente anche sciroppate)

2 pere Kaiser non troppo mature

200 gr cioccolato fondente

18/ amaretti (piuttosto piccoli)

panna liquida

2 tuorli d’uovo (piccoli)

Preriscaldate il forno a 160°C /170°C  ventilato

Lavate la frutta ma non privatela della buccia, dividetela a metà con un coltello, togliete il nocciolo dalle pesche ed il torsolo dalle pere.

Scavate parte della polpa all’interno dei frutti in modo che rimangano concavi e pronti ad ospitare il ripieno; mettete la polpa ottenuta in 2 contenitori separati.

Dovrete riempire le pere con il composto ottenuto dalla polpa di pere e le pesche con la polpa di pesche.

Mettete dunque nel mixer :

la polpa delle pere , 100 gr di cioccolato fondente, gli amaretti, frullate il tutto ed ammorbidite il composto con 1 cucchiaio o 2 di panna liquida.

Rimettete il tutto nella ciotola ed aggiungete 1 tuorlo d’uovo e mescolate uniformemente;

ripetete lo stesso procedimento con le pesche.

Stendete un foglio di carta forno su una placca da forno e ponetevi la frutta.

Riempite la frutta con il ripieno corrispondente e mettete in forno.

Mantenete la temperatura indicata perchè se è troppo caldo la frutta tenderà a sfaldarsi…e noi non lo vogliamo!!

Cuocete per circa 30-35 minuti.

Servite spolverizzando con amaretti triturati grossolanamente.

Coccola-time mode ON!

Chipsy Kings !!! Quando la Zucca e le Zucchine diventano Croccanti Chips

Chips di zucca e zucchine

Mi piace un cuoco che sorride ad alta voce quando si assaggia il suo lavoro. Lascia che sia Dio a preoccuparsi della vostra modestia. Io voglio vedere il vostro entusiasmo.
(Robert Farrar Capon)

*

Un’idea super veloce e stuzzicante per voi…durante una bella serata tra plaid e divano o per i vostri ospiti che impazziranno per questo finger food; una valida alternativa green alle solite patatine fritte!

200 gr di zucca

2 zucchini

sale

rosmarino fresco

olio di semi

Pulite la zucca, privandola della buccia e lavate le zucchine.

Tagliate con la mandolina sia la zucca che le zucchine in maniera da ottenere delle fettine sottilissime.

Scaldate abbondante olio in un pentolino per fritture dai bordi alti.

Fate in modo che sia caldissimo.

Vi consiglio di procedere con le fritture separando la zucca dalle zucchine poichè hanno tempi di cottura diversi…seppur entrambi rapidissimi.

Prelevate le chips dall’olio e ponete su della carta assorbente…ma come dico sempre…se l’olio è sufficientemente caldo e la frittura è fatta ad-hoc saranno asciuttissime!

Mettete in una ciotola, salate e mescolate aggiungendo del rosmarino fresco.

Buona allegra salute a voi!

Some Like it Hot :Apple Pie with Vanilla Ice Cream

applepie

“…e comunque il profumo della torta di mele batte anche Chanel N5”

(Anonimo)

*

Sensazione Caldo-Freddo …e una piccola scorciatoia…che pota dritti alla dolcezza di un dessert che viene dal cuore della tradizione Britannica.

Voglio condividere con Voi questa piacevolezza, che mi riporta a quando, in gioventù, ho avuto la fortuna di trascorrere anni bellissimi in Inghilterra….terra di grandissime tradizioni, prati verdi a perdita d’occhio e caminetti accesi  di fronte ai quali prendere un tè accompagnato da una fetta di questo dolce capace di cogliere l’essenza familiare delle consuetudini….

So benissimo che avrei dovuto fare la pasta brisè a mano…ma so anche che è bello condividere con Voi una versione di questo dolce alla portata di tutti, che il piacere di essere “Reginette di Dolcezza” senza …per una volta…aver faticato troppo!

2 rotoli di pasta brisè

1 kg di mele rosse

3 cucchiai di zucchero

un cucchiaino di cannella (facoltativo )

la scorza di un limone

il succo di 1 limone

1 uovo

zucchero per il top

Gelato alla crema

Se avete tempo ( e ve lo consiglio perchè è il bello della ricetta) tagliate le mele con largo anticipo e lasciatele marinare il più possibile.

Tagliate le mele a spicchi e poi a fettine sottili…non sottilissime…ma sottili e mettetele in un contenitore., aggiungete la scorza grattugiata di un bel limone, lo zucchero, la cannella (solo se vi piace…ma il connubio Mela-cannella è eccezionale!) ed il succo di limone.

Girate bene le mele con le mani in maniera che le mele siano condite uniformemente, se possibile utilizzate un contenitore con il coperchio in maniera da poterlo ogni tanto scuotere per far si che le mele prendano bene la marinatura.

Ora, se potete, lasciate marinare 1 ora…ma anche 2…ma anche 3…eh!!

Preriscaldate il forno a 180°C

Foderate una teglia dai bordi alti con della carta forno e sistematevi primo rotolo di pasta brisè.

Scolate bene le mele dal condimento e ponetele nella teglia: non spaventatevi se vi sembrano tante e formano una cupola nella teglia…cuocendo perderanno di volume.

coprite con il secondo rotolo di pasta brisè…e qui un po’ di maestria nel far aderire bene i bordi della base con quello del Top…e creare un bel bordo frastagliato.

Sbattete l’uovo in una ciotola e spennellate la superficie della torta.

Partendo dal centro fate 5 o 6  piccoli tagli  sulla superficie che, oltre ad essere ornamentali, permetteranno che la torta non si gonfi e non si bruci durante la cottura.

Se dopo i primi 20 -25 muniti la torta dovesse essere sufficientemente dorata, proseguite la cottura coprendola con della carta forno o un foglio di alluminio per un totale di 40-45 minuti di cottura.

Questa torta va servita calda accompagnata da una pallina di gelato alla crema…per dare il meglio di sè. 

Potete dunque scegliere di sfornala, e farla raffreddare, consentendovi di tagliarla più agevolmente, ed una volta tagliata scaldare ogni porzione…magari al microonde.

Melitzanosalata…il Mito della Nostra Crema di Melanzane alla Greca

salsa di melanzane
“…ma un Profeta…è un testimonial di formaggi Greci??”
(Anonimo)
*
2 melanzane
1 spicchio di aglio
 1 cucchiaio di yogurt Greco
succo di limone
8 foglie di menta
olio extravergine
sale
pepe
Peperoncino (facoltarivo)
1/2 peperone giallo + 1/2 peperone rosso (facoltativo)
Preriscaldare il forno a 180°C
Tagliate a metà le melanzane, con la lama di un coltello fate dei tagli profondi sulla superficie della polpa
delle stesse, salatele, pepatele,irroratele con un filo di Olio e mettete in forno per circa 1 ora ( per evitare che si brucino ma al contempo per essere certi che la cottura sia ultimata, dopo 30 minuti coprite la teglia con un foglio di alluminio e proseguite la cottura. )
Se decidete di aggiungere i peperoni…variante vinosalviaemirto che si sposa benissimo con la salsina…tagliateli allora a quadratini piccolissimi e passateli in una padella dove avrete faccio soffriggere uno spicchio d’aglio in un po’ do olio extravergine.
Una volta cotte, toglietele dal forno e fatele raffreddare…atteso questo tempo la buccia verrà via con estrema facilità e potrete quindi mettere la polpa ottenuta in un mixer.
Aggiungete lo yogurt, l’aglio schiacciato con uno schiaccia-aglio, la menta, il succo di 1/2 limone…frullate…aggiungete un filo di olio extravergine, il peperoncino, se lo gradite,i peperoni se avete deciso di aggiungerli,  ed aggiustate di sale e pepe.
Questa salsina è ottima come antipasto sui dei crostini di pane caldo o come accompagnamento ai vostri piatti di carne o pesce a seguito di cotture semplici come la griglia o al vapore.
E’ deliziosa anche fredda per cui preparatene un po’ di più e tenetela in frigo.