La Favola di Biancaneve…e i Dolcetti di Mele al Cioccolato Fondente, Panna e Menta

Biancaneve...dolce alle mele e cioccolato

…UNA DELIZIA!!!!

3 uova

130 gr farina

120 gr zucchero

50 ml latte

1 bustina lievito per dolci

Per la farcitura 

2 mele + guarnizione

4 cucchiai di zucchero

150 gr di cioccolato fondente

200 ml di panna da montare

menta fresca

Se effettuerete tutte le operazioni qui sotto con uno sbattitore  elettrico il composto sarà perfetto…!

Preriscaldate il forno a 200°C

Montate le uova con lo zucchero fino a quando il composto non avrà raddoppiato il suo volume e non sarà sofficissimo! Aggiungete il lievito, la farina senza mai smettere di montare…ed infine il latte.

Sistemate sulla placca da forno un foglio di carta forno e stendetevi il composto livellandolo ed  aiutandovi con un leccapentole fino a formare un rettangolo

Infornate per 7-8 minuti a massimo.

Mentre cuoce, tagliate 2 mele con la mandolina; mettete una noce di burro in una padella, aggiungete le mel con 4 cucchiai di zucchero, mecolate e fate cuocere per una decina di minuti fino a quando le mele non si disfano. Aggiungete la cioccolata a quadrettini ed attendete che si sciolga. Spenete pure a patto che non vi sia liquido in eccesso nella padella.

Montate la panna.

Sfornate, tagliate con il copapasta della forma che preferite, farcite con le mele ed una volta composto il dolcino decorate con un cucchiaio di panna montata, una fetta di mela sottile ed una fogliolina di menta fresca

Annunci

Twist and Shout: Stortelli Salsiccia di Bra e Trevigiana!

stortelli ok

Questa veloce ricetta diventa davvero velocissima utilizzando la pasta Andalini ! Io ho usato gli Stortelli, un tipo di pasta nuovo e divertente che cuoce in 4 minuti!!

INGREDIENTI x 4 persone

400 grammi di Stortelli Andalini ,  400 gr. salsiccia di Bra, 4 cespi di trevigiana, 1 bicchiere di vino bianco, sale, pepe

Togliete la pelle alla salsiccia  e tagliatela in piccoli pezzi.

In una padella antiaderente capiente fate rosolare la salsiccia senza aggiungere olio a fuoco alto fino a che non avrà un bel colore dorato. Mescolando di tanto in tanto spezzettate i pezzi di salsiccia troppo grossi, il tutto deve risultare come un ragù.

Sfumate con il vino bianco.

Abbassate il fuoco e aggiungete la trevigiana che avrete tagliato a striscioline. Lasciate che la verdura appassisca pian piano e pepate.

Far cuocere la pasta in acqua bollente e salata : a metà cottura con l’aiuto di una schiumarola travasate la pasta nella padella con il sugo. Alzate il fuoco, aggiungete 2 mestoli di acqua di cottura e mantecate .

Procedete in questo modo fino a che la pasta non risulterà cotta . Aggiungete acqua di cottura poco per volta man mano che viene assorbita dalla pasta.

Salate secondo vostro gusto, considerando che la salsiccia è già  salata.

Rude is Cool…Mini Gateaux di Patate

mini gatteaux

Riproponiamo un classico in versione mini…

1 kg di patate

150 gr di salame a dadini

150 gr di mortadella tagliata a pezzetti

200 gr di provola dolce …o un formaggio filante

150 gr di parmigiano

4 uova

sale

pepe

pangrattato

Preriscaldare il forno a 200°C

Lessate le patate per circa 30 minuti.

Una volta cotte  schiacciatele con lo schiacciapatate.

Ponetele in una ciotola capiente ed aggiungete la mortadella , il salame, il parmigiano grattugiato, la provola anche a pezzetti se preferite…

Aggiungete al composto  le uova  e mescolate con cura fino c che gli ingredienti non saranno bene amalgamati ed il composto dovrà risultare morbido.

Sistemate il composto nei pirottini di carta forno, livellatene la superficie con i rebbi della forchetta.

Infornate fino a quando non saranno dorati.

…ah! pssst…il giorno dopo sono ancora più buoni!!

Effetto Seppia…Ceci e Pesto alle Foglie di Sedano : Gomitoni Rigati!

pasta seppie ceci e pesto di sedano

Abbiamo nuovamente il Grande Onore di poter approfittare delle delizie del Pastificio Andalini…e cominciamo con questa ricetta che sa di mare…ma anche di terra e che abbiamo accompagnato alla freschezza delle foglie di sedano che ben si adattano ad un pesto saporito.

500 gr Gomitoni Rigati trafilati al Bronzo

500 gr di ciuffi di seppie

200 gr di ceci precotti

1 cipolla bianca

1 bicchiere di vino bianco

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

olio extravergine

sape

pepe

Per il Pesto di Sedano

foglie di sedano

pinoli

parmigiano

sale olio Extravergine

Pulite la cipolla, tagliatela finemente e mettetene metà a cuocere un un capiente tegame che servirà anche per mantecare la pasta e l’altra metà mettetela un una padellina per i ceci.

Mettete nella padella più piccola 1 cucchiaio di olio, fate ammorbidire la cipolla ed aggiungete i ceci, che farete insaporire per 5 o sei minuti, aggiustando di sale e pepe.

Passiamo al tegame grande, fate rosolare la cipolla con 3 cucchiai di olio extravergine ed aggiungete i ciuffetti di seppia; fate rosolare ed aggiungete il vino in cui avrete sciolto il concentrato di pomodoro. Aggiustate di sale e pepe.

Prepariamo il pesto frullando insieme una bella manciata di foglie di sedano profumate e croccanti, aggiungete gli ingredienti elencati e non facendo mancare un’abbondante dose di Olio extravergine.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela.

Aggiungete i ceci al tegame con le seppie, mantecate la pasta in questo stesso tegame.

Servite la pasta con un cucchiaino di peso di sedano…e Buon Appetito!

Purple Shine…Gnocchi Viola in Salsa di Gorgo & Mascarpone

gnovvi viola in salsa di gorgo e mascarpone ok

Prepariamo gli Gnocchi

1Kg di patate  bianche

1Kg di patate Viola

100gr di parmigiano

sale

2 uova

400gr farina “00”

Fate bollire le patate con la buccia.

Una volta cotte le patate  schiacciatele con il passapatate…e magicamente la buccia resterà all’interno dell’attrezzo e potrete ricavarne la polpa schiacciata che metterete in una ciotola con il parmigiano, il sale e le uova.

Cominciate ad impastare con le mani aggiungendo la farina fino a quando l’impasto non risulterà meravigliosamente viola, omogeneo, morbido e compatto.

Non lavoratelo troppo.

Avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero per 30 minuti.

Prepariamo la Salsa : 

50gr di burro

50 gr di farina…mescolate bene in un pentolino sul fuoco fino a formare un roux morbido e togliete dal fuoco. Versatevi 500ml di latte tiepido, mescolate energicamente fino a quando non comincerà ad addensarsi:

Aggiungete 200 gr di Gorgonzola e Mascarpone e 50 gr di parmigiano grattugiato, aggiustate di sale, addiungete una leggera dose di noce moscata grattugiata.

Fate cuocere gli gnocchi per 2 minuti da quando verranno galla.

Serviteli nel piatto , aggiungete sopra la salsa, spolverizzate con parmigiano grattugiato e …se la serata è importante e vi piacciono i contrasti di colore…anche con un po’ di curcuma che servirà solo per il contrasto magico del giallo con il viola degli gnocchi!

Speedy Crunchy Peppers! Crostoni con Peperone e Crudo di Parma!

crostini 2 ok

Se non sai cosa cucinare per un antipasto veloce o  non sai cosa sgranocchiare davanti alla televisione,ecco una preparazione facilissima e veloce !

INGREDIENTI

1 pane da taglio tipo pugliese, 2 peperoni rossi arrostiti, 200 grammi prosciutto crudo di Parma, concentrato di pomodoro, olio d’oliva , pepe , 1 spicchio d’aglio.

Potete arrostire voi direttamente i peperoni mettendoli sulla fiamma o in forno, io li avevo già pronti!

Fate rosolare in un padellino antiaderente  a fuoco basso uno spicchio d’aglio in un paio di cucchiai di olio d’oliva.

Togliete l’aglio e aggiungete il prosciutto crudo tagliato  a pezzettini . Mescolate finché il prosciutto non si sarà leggermente abbrustolito. Unite i peperoni tagliati a striscioline e mescolate per qualche minuto.

Pepate e aggiungete un cucchiaio di concentrato di pomodoro. Amalgamate il tutto e lasciate cuocere per 5 minuti. Aggiungete concentrato a seconda del vostro gusto

Intanto fate abbrustolire il pane: io l’ho messo nel tostapane ma potete anche cuocerlo in forno con un filo d’olio.

Preparate i crostini con abbondante condimento, se non li mangiate subito lasciateli al caldo in forno!

Avevo preparato anche  dei crostini con il lardo, per questi non è richiesta nessuna ricetta particolare, io ho solo aggiunto una foglia di basilico che con il lardo è la morte sua!

Where the Fish has No Name : Salmone alla Griglia su Crema di Piselli e Menta e Citronette al miele di Arancio

salmone alla griglia con citronette e crema di piselli

filetto di salmone fresco in tranci

500 gr di piselli

1 cipolla

1 tazza di brodo vegetale

8 foglioline di menta fresca

200 ml di panna liquida

olio extravergine

1 limone non trattato

1 cucchiaio di miele d’Arancio

sale

pepe

Togliete la pelle a salmone e se i tranci fossero un po’ troppo spessi tagliateli in maniera che risultino alti al massimo 1,5 cm.

Tritate la cipolla finissima e mettetela in un tegame con 2 cucchiai di olio extravergine, una volta imbiondita aggiungete i piselli, aggiustate di sale e d pepe e fate stufare aggiungendo, se necessario, un po’ di brodo.

Una volta cotti i piselli passatene la metà al mixer aggiungendo la menta e la panna…aggiustate se il caso di sale e pepe.

Grigliate il salmone su una piastra caldissima.

Preparate la citronette con  olio 2 parti di olio, 1 di limone, il miele, sale e pepe ed emulsionate con energia.

Servite sulla crema di piselli, accompagnate con i piselli stufati ed irrorate il tutto con la citronette.

 

Ho detto Pasta!… e Patate !

patate 1 ok

INGREDIENTI x 2 persone

250 gr ditalini rigati, 1/2 cipolla gialla, 1/2 kg di patate , 1/2 litro di passata di pomodoro, 1 dado vegetale, parmigiano grattugiato, olio di oliva, sale , pepe.

Per questa ricetta bisogna usare una pentola da risotto con i bordi alti .

Tagliate la cipolla in fettine sottili e soffriggetela in 2 cucchiai di olio a fuoco basso.

Una volta che la cipolla si sarà dorata, toglietela e aggiungete le patate pelate e tagliate in piccoli cubetti.

Aggiungete la passata  e mescolare per un paio di minuti. Salate e pepate .

Aggiungete 3 bicchieri di acqua tiepida e il dado (io uso quello granulare vegetale) e fate cuocere a fu0co lento finchè le patate non si saranno cotte .

A questo punto spegnete il fuoco e frullate . La cremina può anche non essere omogenea, lasciate pure qualche pezzettino di patata così da mantenere l’idea del piatto rustico.

Aggiungo i ditalini e ancora 1 o 2 bicchieri d’acqua (dipende da quanto il sugo una volta frullate le patate  è rimasto denso) e fate cuocere a fuoco bassissimo mescolando continuamente finchè la pasta non si sarà cotta (considerate circa 15/20 minuti) .

Aggiustate di sale e unite 3 cucchiai di parmigiano .

Tagliatelle Criminal Mind: Chiodini, Crema di Garitule,Bacon Croccante su salsa al Gorgonzola

tagliatelle Criminal mind funghi, bacon e salsa al gorgonzola

Ci hanno regalato una bella cassetta di funghi…e allora…la mia mente criminale…ha avuto ancora una volta la meglio!

Ottime consistenze diverse, croccantezza, colori, sapori che si alternano… tutti pronti a gustare le mie tagliatelle!

500 gr di tagliatelle fresche

500 gr di Garitule…(Cantharellus cibarius!)

300 gr di chiodini

150 gr di bacon sottile

200 gr di mascarpone e gorgonzola

1/z tazzina di latte

2 spicchi di aglio

olio extravergine

prezzemolo tritato

sale

pepe

Lavate e pulite i funghi.

Utilizzando due padelle separate fate  imbiondire in ognuna uno spicchio di aglio tagliato a fette e rosolatevi i funghi, aggiustate di sale e pepe e, a cottura ultimata, aggiungete in ognuna una manciata di prezzemolo

Trasferite le Garitule in un capiente contenitore e frullatele utilizzando un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema.

Mettete a cuocere la pasta, e nel frattempo tagliate il bacon a listarelle e mettetelo a cuocere in una padellina con un filo di olio extravergine fino a che non sarà croccante.

In un piccolo pentolino ponete il formaggio con il latte ed attendete che si sciolga mescolando ogni tanto.

Condite la pasta con la crema di funghi ed unite chiodini.

Impiattate mettendo sul fondo del piatto un paio di cucchiai di salsa al gorgonzola, le tagliatelle ai funghi e spolverizzate con il bacon croccante.

Buon Appetito!!

 

 

A Torino ho Lasciato il Mio Cuor…Brasato alla Barbera del Piemonte!

Brasato al barbera

Ricettona tipica Piemontese…ma io non mi arrendo e mi ribello…così ho usato un ‘ottima Barbera del Monferrato Doc che ha sostituito egregiamente il noto Barolo!

…e non è un’errore di battitura…Nella tradizione piemontese questo vino e’ sempre stato indicato al femminile: “la” Barbera e non “il Barbera” che si riferisce invece al vitigno.

Chiamare questo vino al maschile sarebbe certo disdicevole, ma questo vezzo ci piace molto e quindi per noi “la” Barbera rimmarà tale.

 – 1,5 lt   Barbera del Monferrato doc

– 1,5 di carne per Brasato – ogni regione la chiama a modo suo e ci sono parecchi tagli adatti a questa preparazione

– 1 cipolla

– 2 carote

– 1 costa di sedano

– 1 rametto di rosmarino

– 2 foglie di alloro

 – 1 poco di prezzemolo

 – 1 zucchino

– 1 piccola patata

– 1 pezzetto di burro

– 2 spicchi di aglio solo per la marinatura

una punta di cannella

un po’ di noce moscata

4 o cinque chiodi di garofano- solo per la marinatura

– olio extra vergine di oliva

– sale e pepe

La carne per questa ricetta deve marinare nel vino molte ore, meglio se tutta la notte.

Sistemate la carne nel vino e tagliate tutte le verdure lasciandole macerare con la carne, comprese le spezie.

Una volta trascorso il tempo delle marinatura prelevate la carne e tenete il vino con le verdure da parte togliendo gli spicchi di aglio ed i chiodi di garofano.

Mettete in un tegame  2 cucchiai di olio e un pezzetto di burro e procedete con il sigillarla, ovvero fatela rosolare molto bene si tutti i lati.

Aggiungete il vino e tutte le verdure fino a coprirla quasi interamente.

Meglio se utilizzate un tegame apposito per il brasato e cioè che trattenga bene il calore – ad esempio i tegami in ghisa sono ottimi.

Cuocete a fiamma non troppo alta bassa per circa 2 – 2 e 1/2 a seconda del pezzo di carne e della sua grandezza..

A cottura ultimata togliete dal tegame la carne e frullate tutte le verdure con minipimer.

Se la consistenza del sughetto dovesse risultare troppo liquida, preparate un bel roux non troppo denso con farina e burro fuso.

Tagliate le carne a fette e servite con l’intingolo di verdure…e se volete delle patate arrosto.