Melitzanosalata…il Mito della Nostra Crema di Melanzane alla Greca

salsa di melanzane
“…ma un Profeta…è un testimonial di formaggi Greci??”
(Anonimo)
*
2 melanzane
1 spicchio di aglio
 1 cucchiaio di yogurt Greco
succo di limone
8 foglie di menta
olio extravergine
sale
pepe
Peperoncino (facoltarivo)
1/2 peperone giallo + 1/2 peperone rosso (facoltativo)
Preriscaldare il forno a 180°C
Tagliate a metà le melanzane, con la lama di un coltello fate dei tagli profondi sulla superficie della polpa
delle stesse, salatele, pepatele,irroratele con un filo di Olio e mettete in forno per circa 1 ora ( per evitare che si brucino ma al contempo per essere certi che la cottura sia ultimata, dopo 30 minuti coprite la teglia con un foglio di alluminio e proseguite la cottura. )
Se decidete di aggiungere i peperoni…variante vinosalviaemirto che si sposa benissimo con la salsina…tagliateli allora a quadratini piccolissimi e passateli in una padella dove avrete faccio soffriggere uno spicchio d’aglio in un po’ do olio extravergine.
Una volta cotte, toglietele dal forno e fatele raffreddare…atteso questo tempo la buccia verrà via con estrema facilità e potrete quindi mettere la polpa ottenuta in un mixer.
Aggiungete lo yogurt, l’aglio schiacciato con uno schiaccia-aglio, la menta, il succo di 1/2 limone…frullate…aggiungete un filo di olio extravergine, il peperoncino, se lo gradite,i peperoni se avete deciso di aggiungerli,  ed aggiustate di sale e pepe.
Questa salsina è ottima come antipasto sui dei crostini di pane caldo o come accompagnamento ai vostri piatti di carne o pesce a seguito di cotture semplici come la griglia o al vapore.
E’ deliziosa anche fredda per cui preparatene un po’ di più e tenetela in frigo.
Annunci

Buono Come il Pane… alle Banane : Banana bread !

Bananabread

…Le difficoltà vanno trattate con dolcezza

(G. D’Annunzio)

*

500 gr banane mature

130 gr zucchero
2 uova
220 gr farina
1 bustina di lievito per dolci
150 gr burro morbido – fuori frigo
bicarbonato una punta di cucchiaino
succo di limone
cannella qb (opzionale)
Prendetevi un po’ di tempo per voi e dedicatevi con Amore alla preparazione di questo dolce che vi stupirà :
Preriscaldate il forno a 180°C.
In un capiente contenitore schiacciate le banane con una forchetta…450 gr sono circa 5 banane non troppo grandi, irroratele poi con qualche goccia di limone sol per non farle annerire.
Seguite un po’ il procedimento dei muffins e cioè…separate gli ingredienti “liquidi” da quelli farinosi…e procedete dunque
versando in un contenitore la farina, il lievito ed il bicarbonato e tenete da parte.
Unite ora in una ciotola il burro morbido e lo zucchero e, con l’aiuto di uno sbattitore a frusta fate in modo di ottenere un composto soffice e spumoso. a cui aggiungerete le uova,..mescolate, …le banane schiacciate…. ed una volta amalgamato il tutto unite, poco alla volta,  gli ingredienti “farinosi” che avevate tenuto da parte.
Aggiungete la cannella secondo il vostro gusto personale, se non la gradite, potete anche ometterla.
Imburrate ed infarinate uno stampo da plumcake oppure utilizzate un foglio di carta da forno e ponetevi il composto.
Se vi piace, e per ottenere una piacevole crosticina sopra il dolce, spolverizzate con un mix di zucchero e cannella.
Fate cuocere in forno ventilato per circa 40 minuti.
Essendo un dolce molto morbido e soffice vi consigliamo di controllarne la cottura.
Godetevi il profumo e la dolcezza di questo dolce…

…Mi fai Sentire le Farfalle…Vodka e Salmone!

farfalle vodka e salmone

La felicità è avere il cuore innamorato.

(Alessandro D’Avenia)

*

Facciamo semplice ma gustosissimo salto negli anni 80′!! 

500 g di farfalle

150gr di salmone affummicato
1 cipolla di tropea
1/2 bicchiere di vodka
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
200 ml di panna fresca
olio extravergine di oliva
sale
pepe

In un capiente tegame fate ammorbidire la cipolla, che avrete tagliato finemente, in 3 cucchiai di olio extravergine.

Aggiungete il concentrato di pomodoro e fatelo sciogliere, unite il salmone affumicato che avrete tagliato a piccoli tocchetti ; sfumate con la Vodka ed una volta evaporata la parte alcolica aggiungete la panna, aggiustate di sale e di pepe.

Lasciate sul fuoco per 3-4 minuti.

Intanto avrete cotto le vostre farfalle…scolatetele, ponetele nel tegame con il condimento e saltatele affinchè il condimento sia ben amalgamato

Chicken Aid…! Pollo all’Aglio, Salvia e Rosmarino con Salsa Gravy e Tzatziki Leggera

pollo all'aglio e salvia

Tu sei come una giovane / una bianca pollastra. / Le si arruffano al vento / le piume, il collo china / per bere, e in terra raspa; / ma, nell’andare, ha il lento / tuo passo di regina, / ed incede sull’erba / pettoruta e superba.
(Umberto Saba, A mia moglie, 1909/10)
*

1 petto di pollo intero

Per la marinata

olio extravergine

3 spicchi di aglio

il succo di 1/2 limone

6 foglie grandi di salvia

un ramo di rosmarino

sale

pepe

Per la salsa Gravy

farina

1/2 bicchiere di vino bianco

brodo di carne/pollo

Tagliate il petto di polo a metà in maniera da ottenerne di parti uguali e con un coltello incidetelo a lisca di pesce su tutta la sua superficie sia da un lato che dall’altro.

Preparate la marinata mettendo in una ciotola i petti di pollo con le foglie di salvia tagliate a listarelle, ile foglioline del rosmarino e gli spicchi di aglio tagliato a fettine non troppo sottili, il succo del limone, il sale, il pepe ed irrorate con Olio extravergine.

Lasciate il pollo nella marinata, rigirandolo di tanto in tanto, per almeno 1 ora…ma più sta meglio è!

Una volta pronto accendete una fiamma molto vivace sotto una piastra ghisa ed, una volta caldissima ponetevi sopra i petti di pollo che avrete prelevato dalla marinatura.

Fate ben dorare da un lato i petti di pollo e solo allora rigirateli per ultimare la cottura da ambo i lati (avendoli incisi non impiegheranno tantissimo a cuocere).

Approfittate della piastra che conserva tutti i succhi ed i condimenti della carne che avete appena cotto, mettendo un cucchiaio di farina in un angolo della piastra e stemperandolo con il vino bianco, una volta ottenuto un roux versate 2 bicchieri di brodo sulla stessa piastra, e continuate a girare mantenendo la fiamma media…fino a quando la salsa non comincerà ad addensarsi.

Preparate una salsa tzatziki leggera mettendo in una ciotola uno yogurt greco magro, 1/2 cetriolo grattugiato e strizzato bene, 1/2 spicchio di aglio schiacciato, 1 cucchiaio di aceto bianco, sale e olio extravergine.

servite il pollo caldo appena prelevato dalla piastra con la salsa Gravy, la Tzatziki ed io ci ho aggiunto un contorno di zucchini e patate saltati in padella.

Buon Sano Appetito

Not Ordinary Love… : Insalata di Patate con Melanzane Fritte, Capperi e Trito Aromatico

insalata di patate e melanzane fritte 2

E’ una storia d’amore la cucina. Bisogna innamorarsi dei prodotti e poi delle persone che li cucinano.
(Alain Ducasse)

*

Fresca e appetitosa…rendiamo un po’ speciale una semplice insalata di patate!

4 patate

1 grande melanzana tonda

una manciata di capperi sotto sale

5 foglie di basilico

2 foglie di menta

1 piccolo ramo di rosmarino

sale

pepe

olio extravergine

succo di limone

aglio

olio per friggere

Pelate le patate, tagliatele a tocchetti non troppo piccoli e fatele bollire fino a quando non saranno tenere,

una volta raggiunto il punto di cottura ideale scolatetele e passatele sotto l’acqua fredda in maniera da bloccarne la cottura.

Tagliate le melanzane a pezzi abbastanza grossi e fatele friggere in olio bollente, scolatele su carta assorbente.

Dissalate i capperi mettendoli in un colino e lasciandovi scorrere sopra dell’acqua fredda.

preparate il condimento emulsionando molto bene in una ciotola o in uno squeezer

l’olio extravergine, il sale, il pepe, l’aglio tagliato a metà ed il succo di mezzo limone.

Tagliate al coltello il basilico la menta ed il rosmarino.

Ponete le patate e le melanzane in una ciotola capiente, unite i capperi, il trito aromatico e condite con l’emulsione.

Tenete in frigorifero fino al momento di servire.

Pasta…Luv U Mom ! Conchiglie al Pomodorino Fresco con Pinoli, Uvetta e Trito Aromatico

pasta Niklini

Un cuoco è formato anche da momenti piccoli, come andare nell’orto.
(Ciccio Sultano)

*

La Sicilia ancora nei nostri occhi, il sole sulla pelle e d il sapore del sale ancora sulle labbra…ed io tristemente accinta a fare 1 milione di lavatrici… ma ecco cosa mi ha regalato per pranzo il mio Nicolo’ :

Per il trito:
Capperi dissalati
Basilico
Olive taggiasche

500 gr. Pasta tipo Conchiglie

Per il  condimento:

Pomodori Pachino
Aglio Rosso
Pinoli
Uva Passa (ravvivata in acqua fredda)
Vino Bianco
Sale
Pepe Nero
Peperoncino secco
Olio extravergine d’oliva

Porre su un tagliere tutti gli ingredienti per il trito d’ erbe; volendo, ci si potrebbe aggiungere anche un’ acciuga.
Tritare finemente il tutto, conservando a parte un po’ di basilico fresco, da tritare all’ ultimo momento.

A parte, tritare molto finemente l’ aglio (uno spicchio ogni due porzioni) e metterlo da parte in un piccolo recipiente con un poco d’ olio Evo;

Tagliare i pomodorini a cubetti, e tenerli da parte.

Dal momento in cui mettete a cuocere la pasta cominciate questo procedimento;

In una padella capiente (poichè servirà a saltare la pasta in un secondo momento) ponete il trito d’ aglio con l’ olio a scaldare a fiamma vivace; aggiungere il peperoncino e il pepe nero per far insaporire bene la base del condimento. Aggiungete poi i pinoli, l’uva passa e il trito d’ erbe, e fate soffriggere il tutto fino a quando i pinoli non saranno dorati, e l’ uvetta non si sarà ammorbidita.
Aggiungere poi i pomodori, saltare rapidamente e sfumare con il vino bianco. Aggiustare di sale, tenendo conto del fatto che i capperi dissalati sono già saporiti.

Scolate la pasta, saltate il tutto con un giro d’ olio crudo e del basilico fresco tritato, e impiattate!

Buon appetito.