Soffice Piacere…Risotto agli Spinaci e Crema di Gorgonzola e Mascarpone

Risotto agli spinaci mascarpone gorgozola

Un’idea semplice ma di gran gusto…per concludere la settimana.

300 gr riso

250 gr spinaci bolliti

1l di brodo vegetale

2 cipollotti

1 bicchiere di Vino Bianco

250 gr gorgonzola e mascarpone

parmigiano

sale

pepe

olio extravergine

Burro

Tagliate finemente gli spinaci bolliti (che avrete ovviamente accuratamente strizzato e privato di tutta l’acqua), metteteli in una padella dove avrete fatto sciogliere il burro, aggiustate di sale e fateli insaporire.

Mettete in un tegame a rosolare i cipollotti tagliati grossolanamente con 2 cucchiai di Olio extravergine, versate il riso, fatelo tostare e sfumate con il vino bianco.

Aggiungete gli spinaci e coprite con il brodo.

Girate di quando in quando, aggiustate di sale e di pepe e se è il caso aggiungete dell’altro brodo fino a cottura completata.

Amalgamate bene in una ciotola dell’ottimo gorgonzola e mascarpone fino ad ottenere  una crema.

Aggiungete la crema al risotto fino a raggiungere una consistenza morbida e cremosa.

Servite caldissimo con una spolverata di parmigiano.

 

Messaggi dal Bosco…Tagliatelle Funghi e Salsiccia!

tagliatelle 2 ok

Ricetta dedicata alla mia amica Fiorella che mi ha cucinato queste tagliatelle una sera a casa sua!

Ho utilizzato le eccezionali tagliatelle Andalini che sono perfette per accogliere i sughi ricchi e saporiti!

INGREDIENTI

250 grammi tagliatelle larghe antica tradizione Andalini, 400 grammi champignon, 350 grammi salsiccia, 200 ml panna liquida , vino bianco ,  sale , pepe, aglio, timo

Pulire gli champignon , tagliarli a fette e successivamente a tocchetti.

Soffriggere in una padella uno spicchio di aglio, e versare gli champignon . Cuocere a fuoco medio mescolando di tanto in tanto per 5 minuti, pepare ; aggiungere un dito di acqua tiepida, 1 terzo di dado   e stufare i funghi a fuoco basso per 10 minuti.

Sbudellare la salsiccia e tagliarla a pezzettini.

Scaldare una padella capiente  a fuoco vivace e soffriggere la salsiccia (senza aggiunta di olio) . Aggiungere una spolverata di timo, sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco e abbassare il fuoco al minimo.

Versare gli champignon e il suo sughetto nella padella sella salsiccia e aggiungere la panna liquida.

Cuocere le tagliatelle per pochi minuti ; trasferitele nella padella del sugo mantecando di continuo finchè la pasta non si sarà amalgamata con il sugo.

Potete completare il piatto aggiungendo una spolverata di parmigiano a piacere!

 

 

 

Copy and…Paste…di Meliga!

paste di meliga

Ancora una ricetta della mia terra. le paste di meliga hanno origine in Piemonte e si narra che addirittura Il conte Camillo Benso di Cavour ne fosse un grande estimatore.

…e grazie alla sparizione del beccuccio a stella della mia sac à poche ho riscoperto  il  valore della diversità : …le mie paste di meliga non rigate!

125 gr di farina di mais fioretto

250 gr farina

250 gr burro

125 gr zucchero

1 uovo intero + 1 tuorlo

scorza grattugiata di 1 limone non trattato

Preriscaldate il forno a 180°C

Lavorate l’impasto in una ciotola con un cucchiaio di legno :

mettete le farine, lo zucchero, il burro ammorbidito a pezzetti…mescolate mescolate…ed aggiungete prima l’uovo intero e poi il tuorlo.

Amalgamate con cura tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto morbido e spumoso.

Trasferitelo in una sac à poche e se l’avete utilizzate una bocchetta rigata…altrimenti fate come me…i deliziosi biscottini risulteranno lisci ma ugualmente deliziosi.

preparate un foglio di carta forno sulla teglia del forno, formate delle ciambelline che cuocerete a 180°C per circa 15 minuti.

 

Milky way…La delicatezza del Merluzzo al Latte

Merluzzo al latte

Una ricetta semplice ma raffinata che potrà deliziare i vostri ospiti sia come antipasto che come aperitivo accompagnato da qualche fettina di pane abbrustolito.

Merluzzo 1 kg circa

1 lt latte intero

1 cipolla bianca

1 mazzetto aromatico (alloro, salvia,rosmarino,timo)

sale

pepe

prezzemolo

Olio extravergine

Pulite il merluzzo avendo cura di togliere bene tute le spine.

Adagiatelo in un tegame con la cipolla che lascerete intera, il mazzetto aromatico, sale, pepe ed il latte.

Fate cuocere a fuoco dolce e fino a quando il pesce si sfalderà.

Scolatelo e trasferitelo in una ciotola.

Fate raffreddare e conditelo con Olio extravergine, prezzemolo tritato fresco,sale e pepe se occorre.

Potete preparare il vostro merluzzo in anticipo e lasciarlo i frigorifero coperto con una pellicola.

Indietro Tutta! Code di Gamberi Arricciate in Salsa di Senape

gamberi 2 ok

Un piatto semplice ma di effetto, adatto ad uno spuntino (3 gamberi a testa per un finger food) oppure per un antipasto completo (6 gamberi a testa). Le possibili salse di accompagnamento sono molteplici: così il piatto si adatta facilmente al gusto personale di ciascuno. Comunque sia, qui prendere il gambero per la coda e sporcarsi le mani è un piacere!

Ingredienti x 2 persone

12 code di gambero (medio-grandi)

semola (per l’impanatura)

olio per fritture

maionese

senape

paprika

 

Pulite i gamberi: estrarre il filo nero e togliere il carapace, salvo per l’ultima fascia e per la codina. Tagliate longitudinalmente la prima metà del gambero (quella vicina alla testa), usando un coltello molto affilato (importante: non usate coltelli dentellati: sfilacciano la carne).

A gambero aperto completate la pulitura dal filo nero, se non è già venuto via in precedenza.

Per una salsa veloce ma saporita aggiungete della senape alla maionese,e terminate mescolandovi insieme  una punta di paprika.

Impanate i gamberi nella semola e friggete in abbondante olio caldo.

Durante la cottura le due parti del gambero si arricceranno: una forma ideale per essere intinte meglio nella salsa!

Buon gamberappetito!

I Colori della Tradizione : Melograno, Verdure, Tonno di Coniglio alla Piemontese e Foglie di Sedano

tonno di coniglio

Vi proponiamo questa ricetta che ha origini antiche, contadine, semplici e tipiche della mia regione.

Una volta pronta questa preparazione può essere conservata sott’olio e visivamente ci ricorda il tonno quando conservato in olio.

Noi abbiamo arricchito questo piatto semplice ma gustosissimo con delle verdure alla julienne leggermente saltate ma lasciate croccanti, semi di melograno – che potete sostituire con grani di pepe Rosa qual’ora questo frutto non fosse di stagione –  e foglie di sedano.

1 coniglio intero (circa 1,4 Kg)
1 carota
1 cipolla
1 spicchio di aglio
sedano
erbe aromatiche: salvia, rosmarino e alloro
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Per le Verdure : 

1 zucchina

1 carota

1 patata

foglie di sedano

1 Melograno

Mettiamo a lessare il coniglio (che avremmo disossato ed arrotolato con uno spago da cucina) con la cipolla, la carota il sedano, lo spicchio di aglio e parte delle erbe aromatiche, sale e pepe.

Questa operazione di legatura renderà la carne molto compatta e facile al taglio una volta cotto.
lasciate cuocere per circa 1 ora e fino a quando la carne risulterà tenerissima.

Scolatelo ed una volta completamente freddo tagliatelo a piccoli pezzetti.

Preparate un contenitore in cui porrete dell’ottimo olio extravergine, i pezzetti di coniglio alternati a qualche fogliolina di salvia, rosmarino e alloro e un po’ di pepe macinato.

Per servirlo questa volta abbiamo fatto saltare in un cucchiaio di olio extravergine uno zucchino, una carota ed una patata tagliate a julienne mantenendo una cottura croccante ed aggiustando di sale e pepe.

Lo abbiamo servito con le verdure saltate, i semi del melograno e le foglie di sedano.

Croque Monsieur…? Oui! C’est moi!

croque 1 ok

 

Vi presento il tipico sandwich francese ottimo per un pranzo veloce  o un divertente aperitivo!

Ingredienti

1 confezione di pan carrè, 250 grammi di prosciutto cotto, 500 grammi di besciamella , 300 grammi di gruyère o formaggio comté.

Per la besciamella (se volete farla voi): 50 grammi di burro, 3 cucchiai di farina, 500 ml latte.

Come prima cosa preparate la besciamella : fate sciogliere il burro in un tegame ed aggiungetevi poi la farina, mescolate fino a formare un roux morbido e togliete dal fuoco. Versatevi il latte a temperatura ambiente, mescolate energicamente e mettete sul fuoco fino a che la crema non diventerà densa. Aggiustate di sale, aggiungete un pizzico di noce moscata grattugiata. Come risultato dovete ottenere una crema abbastanza densa , quindi fatela cuocere un po’ di più per ottenere il risultato. 

Preriscaldate il forno a 200 gradi.

Grattugiate il formaggio.

Prendete una pirofila , stendetevi la carta forno e disponete sopra le fette di pancarré  .

Coprite il pane con una fetta di prosciutto cotto, versatevi sopra  un paio di cucchiai di besciamella e una generosa spolverata  di formaggio.

Ora potete coprire con un’altra fetta di pane , stendere di nuovo la besciamella e coprire con  il formaggio.

Cuocete a forno ventilato per 15 minuti o fino a quando sulla superficie non si sarà abbrustolita.

Buon crocappetito!

 

 

 

True Love…Costolette di Agnello alla Senape

costolette di agnello alla senape

Vorrei provare a dire che non è vero….ma in realtà le adoro con tutta me stessa e ve le propongo in una versione semplicissima e di sicuro effetto.

Preriscaldate il forno a 180°C

Utilizzate dell’ottima senape con la quale massaggerete a fondo le costolette di agnello da entrambe i lati.

Passatele poi nell’ uovo sbattuto dove avrete aggiunto un goccio di latte, sale e pepe, e a seguire passatele nel pan grattato facendo in modo di ottenere una panatura uniforme e compatta.

Sistemate un foglio di carta forno su una teglia da forno, adagiatevi le costolette e ponete su ognuna un fiocchetto di burro.

Cuocete per circa 20 minuti o fino a doratura…

Servite con una fresca insalata di rucola e peperoni che avrete preparato mettendo un’acciughina o due in una padella antiaderente con un filo d’olio e uno spicchio di aglio, fate dorare leggermente l’aglio, prelevatelo dalla padella e mettete a cuocere i peperoni che avrete tagliato a listarelle. Aggiustate di sale e di pepe e lasciateli cuocere mantenedoli però croccanti.

Buon appetito!

 

Crème de la Crème…al Whisky!

liquore 1 ok

Per concludere i vostri pranzi e  cene  cosa c’è di meglio di un buon liquore preparato da voi?

Ecco la mia ricetta della crema al whisky extra veloce e di sicuro effetto!

Ingredienti 

300 ml di whisky, 250 gr latte condensato, 200 gr panna liquida, 3 cucchiai di topping al cioccolato liquido, 1 cucchiaino di polvere di caffè o 2 cucchiai di caffè espresso.

In una ciotola capiente mescolate tutti gli ingredienti ; con queste dosi il liquore viene abbastanza forte, se assaggiando vi sembra troppo, stemperate con ancora un pochino di panna liquida!

Travasate il liquore in una bottiglia e mettete in frigo per almeno 12 ore !

Meglio prepararlo il giorno prima di servirlo così nel frigo prenderà una bella consistenza cremosa!

Il liquore può essere conservato in frigo per massimo una settimana!

Alla salute!

 

 

Maxi Muffins al Pandoro, Melograno e Marsala…Dolcezza Extra Large!

Maxi muffin al pandoro marsala e melograno

Ingredienti per 6 maxi-muffin:
250 gr di Farina
200 gr di Zucchero
1 bustina di Lievito
150 ml di Latte
2 uova
80 gr di burro fuso
150 gr di pandoro
1 melograno
60 ml di Marsala dolce

Preriscaldate il forno a 180°C

Tagliate il melograno a metà e battetelo con un cucchiaio di legno…semplicissima operazione che rende estremamente comodo e facile togliere i semi da questo frutto.

Mettete i semi in una ciotola ed aggiungete 2 cucchiai di zucchero.

Lasciate i semi  a macerare mentre preparate i Muffins.

Montate con le fruste…possibilmente elettriche…le uova con lo zucchero finchè il composto non raddoppierà il volume.

Aggiungete la farina a cucchiaiate, il lievito, poco alla volta il burro fuso, il latte a filo e pian pianino anche il marsala, mantenendo una consistenza morbida e liscia.

Aggiungete il pandoro tagliato al coltello a piccoli pezzetti e metà dei semi di melograno.

Sistemate il composto nei pirottini da muffins e nell’apposita teglia…io per questa ricetta ho utilizzato quelli di formato Maxi…cercando di raddoppiare il piacere di gustare questo piacevole dolce che ci da l’opportunità di ricordarci ancora un momento dei sapori natalizi accomunandoli alla freschezza di un frutto così particolare come il Melograno…ed al gusto un po’ retrò del Marsala.

Li ho serviti con una salsa che ho preparato mettendo u semi rimanenti del melograno un un pentolino con 2 cucchiai di zucchero e 3 cucchiai di acqua.

Fate addensare, spegnete e quando il composto è freddo frullatelo con il minipimer…io ho lasciato i semini del melograno visibili…se non vi piacciono passate la salsa con un colino a maglie fitte.