Presuntuosa ! Zucchina Tonda…Piena di Se…e Profumata alla Menta su Crema di Carote al Pepe Nero

zucchine tonde e crema di carote al pepe nero

Per le Zucchine : 

8 zucchine tonde

6 fette di pane raffermo

latte q.b.

1 cipolla

6 / 8 foglioline di menta fresca

4 cucchiai di parmigiano

2 rossi d’uovo

sale

pepe

pangrattato

Olio Extravergine

Per la crema di Carote : 

4 carote

150 ml di panna

pepe qb

Preriscaldate il forno a 180°C

Mettete il pane a bagno nel latte dopo averlo privato della crosta.

Fate bollire le zucchine per 10 minuti in acqua salata,  poi toglietele scolatele e mettetele in un contenitore con del ghiaccio in maniera che tengano il punto di cottura.

(tenete da parte “il cappello” che utilizzerete per servirle)

Svuotatele con l’aiuto di un cucchiaio.

Mettete l’interno delle zucchine e la cipolla nel mixer e frullate tutto molto finemente.

Mettete sul fuoco una padella con 3 cucchiai di Olio extravergine ed aggiungetevi il composto di cipolla e zucchina, fate cuocere per 5 o 6 minuti;

strizzate il pane con molta cura ed aggiungetelo al composto in padella, amalgamate bene il tutto e spegnete la fiamma.

Aggiustate di sale, pepe, aggiungete i tuorli d’uovo ed il parmigiano e le foglioline di menta che potete sminuzzare anche con le mani.

Mescolate e, se il composto  dovesse risultare troppo liquido aggiungete un paio di cucchiai di pangrattato.

Posizionate le zucchine in una teglia da forno e riempitele con il composto: mettete in forno a cuocere per 30 minuti e fino a quando si sarà formata una meravigliosa crosticina.

Io le ho servite su una crema di carote al pepe che ho preparato con 4 carote che ho fatto bollire, le ho poi frullate fino ad ottenere una crema con 150 ml di panna, una volta pronta e deliziosa  ho aggiunto pepe nero q.b…il risultato è di sicuro effetto per l’occhio ed il palato!

Annunci

Nel Bleu dipinto di Bleu…Risotto al Bleu d’Aosta!

risotto 3 ok

INGREDIENTI x 2 persone

200 gr riso, 1 scalogno, 1 bicchiere di vino bianco,brodo vegetale , mezzo bicchiere di panna da cucina  , 200 gr di Bleu d’Aosta, parmigiano grattugiato, olio di semi, sale, pepe

Preparate in un pentolino 1 litro di brodo vegetale.

Tritate lo scalogno.

In un pentolino antiaderente fate scaldare a fuoco basso  la panna liquida, aggiungete il Bleu tagliato in piccoli cubetti e mescolate di continuo finché  il formaggio non si sarà sciolto. Unite 2 cucchiai di parmigiano , spegnete il fuoco e lasciate che il parmigiano si amalgami alla salsa.

Ora potete iniziare con la classica preparazione del risotto: in una pentola rosolate a fuoco basso lo scalogno in 2 cucchiai di olio.

Quando lo scalogno si sarà dorato unite il riso e fatelo tostare mescolando con un cucchiaio di legno di continuo.

Versate il vino bianco e lasciate sfumare.

Salate e pepate.

Unite al riso un mestolo di brodo ,mescolate finchè il riso non avrà assorbito la maggior parte del liquido  e proseguite così unendo poco per volta ancora  brodo.

Non è detto che utilizziate tutto il brodo, considerate che la cottura del riso varia in base alla qualità che utilizzate, solitamente per la cottura ci vogliono 15/20 minuti.

A 5 minuti dal termine della cottura aggiungete la salsa al Bleu.

Alzate il fuoco e mescolate fino a che il risotto  non avrà terminato di cuocere.

Voilà il risotto è pronto!

Dolce Stil…Novarese!

novarese 1 ok

Non  tutti sanno che il Piemonte, regione già nota per i suoi allevamenti bovini, produce anche ottimi formaggi, ed anzi ha proprio nel novarese un forte centro di produzione del gorgonzola. Da qui il nome del piatto conosciuto dai piemontesi DOC!

INGREDIENTI x 4 persone 

4 cotolette di vitello grandi, 3 etti di gorgonzola , 2 uova, pangrattato , paprika , sale, olio da frittura

Fatevi preparare dal vostro macellaio di fiducia delle fette di vitello grandi e fatele battere un pochino, perchè devono risultare abbastanza sottili.

Procedete come una normale impanatura: sbattete le uova in un recipiente , salatele e di fianco preparate un piatto con il pangrattato. Io solitamente aggiungo al pangrattato 1 cucchiaio di paprika per dare gusto e colore all’impanatura.

Passate le bistecche nell’uovo e poi nel pangrattato.

Fate scaldare l’olio da frittura in una padella capiente e nel frattempo preriscaldate il forno a 180°.

Dopo aver fritto le cotolette , asciugatele dall’olio in eccesso .

In una pirofila stendete della carta forno e appoggiatevi le cotolette.

Tagliate la gorgonzola a fettine o tocchetti(come vi viene più comodo) e ricoprite tutta la cotoletta con il formaggio.

Informate per 10/15  minuti ed eccole pronte!

Saccottini con Sorpresa di…Zucchini, Gorgonzola e Cotto!

strudel2 ok

Oggi ho sperimentato questa nuova ricetta, un fragrante ministrudel ripieno , un’ antipasto caldo divertente e gustosissimo!

Ingredienti x 8 saccottini

1 rotolo di pasta sfoglia quadrata, 3 zucchini medio grandi , 2 etti di prosciutto cotto,2 etti di gorgonzola dolce , 1 uovo, sale , olio di oliva.

Tagliare con una mandolina le zucchine per la loro lunghezza non troppo sottili. Cuocere  le zucchine su una piastra o su una griglia e a cottura ultimata oliarle e salarle.

Preriscaldare il forno a 200 gradi.

Stendete la sfoglia e tagliatene 8 rettangoli . Disponete al centro di ogni triangolo, mezza fetta di cotto, un paio di zucchine (ovviamente in base alle dimensioni degli zucchini scegliete voi la quantità ) e un cucchiaino di gorgonzola .

Prendete le 2 estremità della sfoglia e chiudete il saccottino; chiudete la parte della sfoglia ai lati ripiegandoli al di sotto formando quindi il saccottino.

Prendete il tuorlo dell’uovo e sbattetelo bene.

Ponete i mini strudel su una teglia dove avrete precedentemente steso della carta forno.

Prendete un coltello e utilizzando la parte non tagliente fate sopra ogni saccottino delle linee e formate tanti piccoli quadrati superficiali senza però bucare la sfoglia.

Spennellate la superficie con il rosso dell’uovo. Salate.

Infornate per 25 minuti a forno ventilato ; le condizioni di cottura potrebbero variare da forno a forno ,quindi  controllate comunque ogni tanto ed estraete dal forno solo quando la parte superiore si sarà abbrustolita.

Servire caldo!

Buon saccottinappetito!

 

Pane, Amore e…la Fougasse Provenzale con Cipolle, Olive Taggiasche e Acciughe!

fugassa ok

 

Fougasse

Ovvero focaccia alla francese, dal gusto ricco. Farcita con olive, acciughe, cipolle e prezzemolo è ideale per l’estate, quando con una fetta e un contorno si coniugano intensità di gusto e leggerezza.

E’ indispensabile utilizzare materie prime di qualità , per le olive ho scelto  le buonissime olive taggiasche denocciolate di Massimo Galleano ( a casa mia non devono mai mancare!) , mentre per l’impasto non c’è niente di meglio della profumata  farina Antiqua .

Qui è preparata col lievito madre, ma se alla lievitazione naturale si preferisce la comodità del lievito di birra, basta umentare la quantità di farina e ridurre le ore di lievitazione.

Ingredienti
200 g lievito madre rinnovato
300 g di acqua
600 g farina, in questo caso:
– 100 gr integrale
– 200 gr farina Antiqua tipo 1
– 300 gr farina bianca tipo zero
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaio di olio

Per la farcitura:
100 g cipolla tritata
100 g olive  taggiasche denocciolate
100 g di acciughe
1 ciuffo prezzemolo

 

focaccia ingredienti ok Mettere lo lievito naturale nell’acqua col miele, aggiungere la miscela di farine, impastare e  verso la fine aggiungere il sale.

 Tagliare finemente la cipolla (opzionale farla appassire in padella), il prezzemolo e le olive.  Unire il tutto alle acchiughe tagliate a pezzettini.

 
focaccia preparazio ok  Per integrare la farcitura, stendere l’impasto su un piano infarinato, guarnire in modo  omogeneo,  arrotolare la pasta e reimpastare per ca. 2-3 minuti.

 Dividere l’impasto in due (otterremo 2 focacce), facendo due panetti e lasciarli riposare in un  luogo umido e senza correnti per ca. 6 ore.

 Con l’aiuto del mattarello dare a ogni panetto una forma circolare e uno spessore di ca. 2 cm.

Preriscaldare il forno a 200 gradi. Con un pennello cospargere la superficie di olio, quindi infornare  e cuocere per 25 minuti.

Prima di infornare si possono già incidere le fette (come in figura): la focaccia cuocendo non tenderà a sollevarsi in modo disomogeneo e, una volta portata in tavola, sarà più invitante prenderne una fetta!

Buon Focacciappetito!

 

‘Cause I’m Easy… : Almond Fugde

british fudge

Questo dolce nasce nel regno Unito e la traduzione…lo chiama “caramella” perchè va servito in piccoli pezzetti che però regalano intense sensazioni di piacevolezza !

Per veri golosi!

…ecco la nostra versione “easy”del  British Fudge :

200 gr di cioccolato fondente

150 gr di latte condensato

50 gr di burro

40 gr di lamelle di mandorla

Fate sciogliere a bagnomaria il burro, aggiungete il cioccolato…mescolate mescolate…ed infine spegnete il fuoco, ed aggiungete il latte condensato…mescolate mescolate…aggiungete le lamelle di mandorla…mescolate mescolate…

Rivestite con della pellicola trasparente un contenitore che rispetti più o meno le misure di 15 x 15…versatevi il composto e mettetelo in frigo, almeno per una notte.

Tagliate a cubetti e…passate dal frigo il più spesso possibile…addolcitevi!

 

Non Andiamo Troppo per il Sottile…Carpaccio di Polpo su Purè Prezzemolato

carpaccio di polpo e purè prezzemolato

…per il Polpo:

800 gr polpo

1 spicchio di aglio

olio extravergine

prezzemolo

succo di 1 limone

sale

pepe

…per il Purè: 

4 patate

burro

latte

prezzemolo tritato

Portate a bollore una pentola colma di acqua.

Pulite il polpo…o fatevelo pulire dal vostro “pescatore” di fiducia! in realtà è un lavoretto piuttosto semplice :

con un coltello ben affilato incidete la sacca alla base

sempre con il coltello asportate gli occhi ed il dente

svuotate bene la sacca e

…lavate il vostro polpo con cura sotto l’acqua corrente.

Adagiate il polpo su un tagliere e battete le carni con un batticarne,

battete battete ovunque per almeno 7-8 minuti, le carni risulteranno in questo modo molto più tenere una volta cotte.

Sciacquate nuovamente il polpo, afferratelo per la testa ed immergete i soli tentacoli nell’acqua bollente : con questa operazione si arricceranno e diventeranno “carini ” per le vostre preparazioni.

Lasciate cuocere il polpo per circa 30 minuti…i  tempi di cottura dovrebbero essere di circa 10 minuti ogni 500 gr di polpo.

Una volta trascorso questo tempo di cottura spegnete il fuoco e lasciate raffreddare il polpo nella sua acqua.

Una volta che si è raffreddato, toglietelo dall’acqua e ponetelo su un tagliere, togliete la testa e tagliatelo ancora a metà, ora ricavate delle fettine sottilissime tagliando alla base dei tentacoli fino a dove questi risultano ancora uniti .

Preparate una marinata con il succo del limone, Olio Extravergine, sale , pepe e prezzemolo, mescolate con cura ed adagiatevi il polpo, mettete in frigorifero almeno per il tempo di preparazione del purè : più lascerete il polpo nella marinata e più si insaporirà, potete prepararlo tranquillamente in anticipo, anche il giorno prima!

Prepariamo il purè :

Mettete le patate in una pentola con Acqua salata, postate a bollore a lasciate cuocere fino a quando, infilzando le stesse con i rebbi della forchetta questi non vi entreranno con estrema facilità.

Scolate le patate,  e mettetele in uno schiacciapatate con l’intera buccia, schiacciandole, ritroverete solamente la polpa nella vostra terrina e potrete rimuovere la buccia che verrà trattenuta dallo schiacciapatate.

Preparate un tegame con una noce di burro, mettetevi le patate e mescolando aggiungete il latte (quanto basta) poco alla volta fino a raggiungimento della consistenza desiderata. aggiustate di sale.

Spegnete il fuoco, solo quando il purè è tiepido aggiungete un poco di prezzemolo tritato e preparate il piatto servendo il polpo su un letto di purè…e godetevi i profumi ed i sapori di questo piatto.

 

Le Linguine della Strega…Code di Rospo, Seppioline Datterini e Basilico a volontà!

coda di rospo e seppioline 3

Gira, gira il mestolo
Tira su il coperchio
Fuoco, fuoco notte e dì
Le streghe fan così

3 Code di Rospo…o Rana Pescatrice

400 gr di seppioline piccolissime

12 pomodorini datterini

1 spicchio di aglio

1 bicchiere di Vino Bianco

Olio Extravergine

sale

pepe

basilico fresco

300 gr di linguine fresche

Mettete a bollire l’acqua salata per la pasta.

Pulite…o meglio…fatevi pulire la Rana Pescatrice e tagliatela a tocchetti.

In un tegame capiente mettete dell’ ‘Olio Extravergine e lo spicchio di aglio schiacciato attendete qualche secondo e gettatevi le seppioline ed i tocchetti di coda di rospo, appena si rapprendono, quindi dopo pochi secondi, nel bel mezzo dello “sfriccicolìo” versate il vino e fate evaporare.

Il pesce si sa…deve cuocere poco altrimenti le seppioline risulteranno gommose, quindi trascorsi non più di 10 minuti aggiungete anche i pomodori datterini tagliati in 4.

Saltate velocemente il tutto per 4 o 5 minuti al massimo, scolate le linguine, spegnete la fiamma sotto il condimento, versatevi le linguine ed aggiungete  basilico fresco quanto basta per dare intensità al profumo diquesto meraviglioso piatto di pasta estivo!!

Tremate Tremate le Streghe sono tornate!

 

Djuvec…dalla Serbia : Magia di Verdure e Riso al Forno

djuvec

Si tratta di un piatto serbo , molto diffuso nei Balcani  il cui nome deriva dal sostantivo turco guvec (casseruola) noi ne abbiamo fatta una versione puramente vegetariana.

4 patate  grandi

2 cipolle bionde

 olio extravergine

 pepe

sale

 250 gr di  riso

 2 peperoni gialli

 6/8 pomodori san marzano

1 bicchiere di acqua

Preriscaldiamo il forno a 200°C

Tagliamo  le patate a fettine sottili, mettiamole in un contenitore insieme alla la cipolla tagliata finemente e condiamo  sale, pepe e olio Extravergine.

Trasferiamo in una teglia da forno.

Sciacquiamo il riso crudo con acqua calda e stendiamone uno strato sulle patate e cipolle che abbiamo appena sistemati nella teglia.

Copriamo con uno strato di peperoni tagliati a listarelle, saliamo  e copriamo nuovamente  con uno stato di pomodori tagliati a rondelle.

Versiamo un bicchiere di acqua nella teglia sul preparato, aggiustiamo l’ultimo strato di pomodori con un pochino di sale ed inforniamo coprendo con un foglio di alluminio per 45-50 minuti.

Trascorso questo tempo togliamo il foglio di alluminio e lasciamo cuocere ancora per 25 30 minuti scoperto…altrimenti il riso non avrà il tempo di cuocersi.

Sfornate quando l’acqua sarà evaporata e le verdure nella teglia saranno belle dorate e croccanti.

…Un Fior Fior di Crostatina…alle Fragole e Crema di Nocciole!

fragola 2 ok

Oggi vi presento una facile e gustosa ricetta per creare delle ottime crostatine che potrete offrire ai vostri ospiti per merenda o a fine cena accompagnate da un buon gelato alla crema!

Per questa ricetta ho utilizzato un ingrediente molto particolare: la crema di nocciole della ditta Galleano di Diano Marina: sono loro cliente fedelissima da anni, i loro prodotti dolci e salati sono genuini e deliziosi !

Ingredienti per 6 crostatine

1 rotolo di pasta brisé, 400 grammi di fragole, zucchero di canna, rum, 1 confezione di crema di nocciole di Galleano, nocciole intere tostate

Prendete le fragole, lavatele e tagliatele in 4 spicchi; in una ciotola mescolate le fragole insieme a 1 cucchiaio abbondante di zucchero e un tappino di rum.

Preriscaldate il forno a 220 °.

Per creare la base della crostatina, potete fare voi stessi la pasta brisé (vedi qui) , oppure comprare un rotolo di brisé già pronta.

Prendete della carta forno , tagliatela in base al diametro delle vostre cocotte e passatela sotto un filo d’acqua per ammorbidirla. Asciugatela e rivestite le cocotte cercando di far aderire bene tutto il bordo.

Stendete la pasta brisé e ,con l’aiuto di un coppapasta del diametro superiore alle cocotte, formate dei cerchi.

Con delicatezza appoggiate la pasta all’interno delle cocotte facendo ben aderire la brisé alle pareti (i bordi della crostatina devono essere alti almeno un dito) ; bucherellate la base con una forchetta e infornate a 220 ° forno ventilato per 30 minuti. Controllate la cottura e quando la pasta avrà preso un bel colore dorato potete sfornare .

Una volta che le crostatine si saranno raffreddate potete procedere alla composizione!

Versate sulla base una paio di cucchiaini di crema alle nocciole : sopra questa base potete guarnire a vostro piacimento alternando le fragole e le nocciole tostate !

A presto con la versione arancione!

Buon crostatappetito!