Anima, fatti color d’Arancia…Risotto al Pecorino, Cipolla Rossa e Succo d’Arancia!

risotto ok

“La più perduta di tutte le giornate è quella in cui non si è riso”

Nicolas de Chamfort

Oggi proponiamo un risotto particolare  dal sapore intenso e coinvolgente ! Il particolare sapore è decisamente esaltato da un ingrediente particolare , la passata classica Pomì che dà quel tocco in più essenziale per la riuscita del piatto!

Ingredienti x 2 persone

200 gr. riso , 1 cucchiaio di spezie miste (origano, timo, pepe, erba cipollina essiccata), 1 cipolla rossa grande, il succo di un’1arancia grande (mezzo bicchiere di succo di arancia) 2 cucchiai di passata di pomodoro Pomì, 1 dado vegetale , 150 gr. pecorino romano grattugiato , 50 gr parmigiano reggiano grattugiato, 1 bicchiere di vino bianco,sale , burro, olio di semi

In un pentolino preparate il brodo vegetale e mantenetelo caldo.

Tagliate a fette molto sottili la cipolla.

Spremete il succo di un’arancia.

In una pentola antiaderente fate sciogliere una noce di burro e 2 cucchiai di olio. Fate soffriggere le cipolle a fuoco lento per qualche minuto e aggiungete il cucciaio di spezie .

Versate il succo dell’arancia e fate evaporare.

Aggiungete il riso e a fuoco medio mantecate facendo tostare leggermente i chicci.

Versate il vino bianco e fate evaporare .

Ora procedete come un risotto tradizionale e aggiungete poco per volta il brodo, 2 mestoli per volta e mantecando di continuo fate assorbire il liquido al riso.

A metà cottura (dopo circa 7 minuti ) aggiungete il passato di pomodoro e il pecorino.

Continuate con la cottura del risotto.

Una volta terminata la cottura (che dipende da quale riso utilizzate) aggiungete ancora il parmigiano; date un’ultima mescolata per amalgamare il formaggio e il risotto è pronto!

Annunci

Risotto dei 4 Cantoni…con Tête de Moine e Erbette!

risotto 1 ok

” La più perduta di tutte le giornate è quella in cui non si è riso”

Nicolas de Chamfort

Per questo risotto ho usato un formaggio molto particolare, si chiama Tête de Moine , è un formaggio svizzero molto “odoroso” e molto gustoso che viene tagliato con uno speciale attrezzo che vi mostro qui sotto chiamato girolle .

tete ok

Questo formaggio a pasta semi – morbida dà il massimo se unito ad altri ingredienti in preparazioni in cui possa essere sciolto

Ingredienti x 2 persone

200 gr riso, 1 scalogno, 1 bicchiere di vino bianco, trito di spezie miste: io ho usato salvia (5/6 foglie), maggiorana un paio di rametti) , timo (5/6 rametti) e erba cipollina ( a piacere in base al vostrog usto) tutte tritate finemente  , Tête de Moine (almeno una dozzina di fiocchi come da foto) ,1/2 litro brodo di verdura ,  olio di semi, sale

Tritare finemente lo scalogno e lasciarlo soffriggere nella pentola a fuoco basso .

Aggiungere il riso e fatelo tostare.

Versare il vino bianco e lasciatelo sfumare.

Procedere come un risotto classico aggiungendo ogni tanto un paio di mestoli di brodo mantecando continuamente .

A metà cottura aggiungere le erbette tritate e metà fiocchi di formaggio.

Proseguire con la cottura del riso fino a quando sarà cotto ( in tutto circa 12/15 minuti a seconda del riso che utilizzate) e aggiungere il formaggio rimasto .

Lasciate riposare qualche minuto e servire!

Buon risottappetito!

 

 

 

 

 

Nel Bleu dipinto di Bleu…Risotto al Bleu d’Aosta!

risotto 3 ok

INGREDIENTI x 2 persone

200 gr riso, 1 scalogno, 1 bicchiere di vino bianco,brodo vegetale , mezzo bicchiere di panna da cucina  , 200 gr di Bleu d’Aosta, parmigiano grattugiato, olio di semi, sale, pepe

Preparate in un pentolino 1 litro di brodo vegetale.

Tritate lo scalogno.

In un pentolino antiaderente fate scaldare a fuoco basso  la panna liquida, aggiungete il Bleu tagliato in piccoli cubetti e mescolate di continuo finché  il formaggio non si sarà sciolto. Unite 2 cucchiai di parmigiano , spegnete il fuoco e lasciate che il parmigiano si amalgami alla salsa.

Ora potete iniziare con la classica preparazione del risotto: in una pentola rosolate a fuoco basso lo scalogno in 2 cucchiai di olio.

Quando lo scalogno si sarà dorato unite il riso e fatelo tostare mescolando con un cucchiaio di legno di continuo.

Versate il vino bianco e lasciate sfumare.

Salate e pepate.

Unite al riso un mestolo di brodo ,mescolate finchè il riso non avrà assorbito la maggior parte del liquido  e proseguite così unendo poco per volta ancora  brodo.

Non è detto che utilizziate tutto il brodo, considerate che la cottura del riso varia in base alla qualità che utilizzate, solitamente per la cottura ci vogliono 15/20 minuti.

A 5 minuti dal termine della cottura aggiungete la salsa al Bleu.

Alzate il fuoco e mescolate fino a che il risotto  non avrà terminato di cuocere.

Voilà il risotto è pronto!

Risotto Chupito…Rhum e Salsiccia

risotto 1 ok

Non è proprio un piatto estivo ma un buon risottino fa sempre piacere e mio marito ne va ghiotto!

Ingredienti per 2 persone

200 gr riso, rum, 300 gr salsiccia, vino bianco ,  concentrato di pomodoro , 1 scalogno,parmigiano grattugiato ,  brodo vegetale, sale, olio di semi

Preparate in un pentolino del brodo vegetale.

Tritate lo scalogno e fatelo soffriggere a fuoco basso  in 2 cucchiai di olio.

Togliete la pelle alla salsiccia e fatela cuocere a piccoli tocchetti in una padella antiaderente a fuoco medio senza aggiungere olio. Quando avrà raggiunto un colore dorato potete toglierla dal fuoco e aggiungerla al soffritto.

Unite il riso e fate amalgamare gli ingredienti. Salate in base al vostro gusto.

Aggiungete 3 tappi di rum, mescolate e unite 1 dito di vino bianco. Lasciate sfumare.

Prendete mezzo bicchiere di brodo vegetale ,scioglietevi all’interno un cucchiaio di concentrato di pomodoro e versate il composto nel risotto.

Ora potete procedere come per un risotto normale, ovvero unite poco per volta il brodo e mescolate  di continuo. Aggiungete brodo ogni volta che il liquido nella pentola  si sarà asciugato e continuate in questo modo fino a che il riso si sarà cotto (dipende da che riso utilizzate, considerate circa 12/15 minuti) .

A cottura terminata completate con un paio di cucchiai di parmigiano!

Buon risottappetito!

Rosa di Sera…Risotto si Spera: Mortadella, Pistacchi e Basilico!

risotto mortadella ok

Ho pensato a questo risotto dai colori primaverili utilizzando dei prodotti insoliti per un piatto come questo!

La mortadella è la nota forte , il pistacchio la dolce croccantezza ed il basilico la nota di freschezza!

 

Ingredienti

200 gr riso, 1 scalogno, 1 bicchiere di vino bianco, pistacchi , 200 grammi di mortadella Felsineo, parmigiano grattugiato,1/2 litro brodo vegetale, basilico, olio, sale , pepe

Mettete a scaldare il brodo, nel frattempo frullate in un mixer la mortadella e 8/9 foglie di basilico.

Tritate finemente lo scalogno e fatelo soffriggere in una pentola dove avrete fatto scaldare 2 cucchiai di olio.

Aggiungete il riso e fatelo tostare a fuoco medio  per alcuni minuti, dopodichè versate il vino.  Mescolate continuamente finché il vino non si sarà assorbito.

Nel frattempo tritate a mano grossolanamente i pistacchi (circa 4 cucchiai)

Amalgamante  ora il composto di mortadella e basilico, salate e aggiungete due mestoli di brodo.

Abbassate il fuoco e mantecate  di continuo aggiungendo di volta in volta il brodo .

Il tempo di cottura varia a seconda del riso che utilizzate ma solitamente cuoce in 15 minuti circa.

A cottura ultimata aggiungete il parmigiano(solitamente io ne metto 3 cucchiai ), salate ancora a seconda del vostro gusto e  versate la metà dei pistacchi nel risotto ; l’altra metà la utilizzerete per guarnire il piatto!

Buon risottappetito!

Christmas Risotto!

risotto 2 ok (2)

Oggi proponiamo una ricetta col melograno, che dona un rosso rubino intenso che mette subito allegria e riporta alle tonalità natalizie. Il risotto ai porri e melograno è una simpatica idea anche per Capodanno: un piattino a testa per gli amici (ideale usa e getta, ma biodegradabile come quelli di Ecobioshopping) e la festa è servita!

Ingredienti per 2 persone 

200 gr. riso

1/2 litro brodo vegetale

1 scalogno

5 cuori di porro

1 melograno

parmigiano q.b

1 bicchiere di vino bianco

sale

pepe

olio

burro

Preparate in un pentolino il brodo.

Tagliate a rondelle molto fini i porri ; in una padella antiaderente fate sciogliere una noce di burro a fuoco basso e versatevi i porri che farete rosolare per 5 minuti, salate e pepate.

 A questo punto aggiungete un mestolo di brodo e lasciate stufare i porri finchè non si saranno ammorbiditi (se fosse necessario aggiungete ancora un po’ di brodo).

Mentre il porro cuoce, potete tagliare il melograno e versare in una ciotolina i semi.

Preriscaldate la pentola dove cuocerete il risotto con due cucchiai di olio, nel frattempo tritate uno scalogno.

Fate soffriggere lo scalogno, dopodiché versate il riso che farete leggermente tostare.

Aggiungete il porro stufato e il vino bianco. Lasciate sfumare per 4/5 minuti.

A questo punto procedete come un risotto classico, ovvero aggiungete poco per volta il brodo mescolando di continuo . Quando la cottura è quasi ultimata, aggiungete 3 cucchiai di parmigiano e i semi di melograno stando attenti a non romperli. Aggiustate di sale e pepe e eventualmente di parmigiano in base al vostro gusto.

E Buon Natale a tutti!!

Tartufo, Speck e un soffio di Menta…il Risotto si rinfresca

risotto speck tartufo

La Robiola D’alba al Tartufo mi guardava severa dal frigo…lo Speck lì accanto è stato grande fonte di ispirazione…e siccome i miei abbinamenti nascono per primi nella mia mente e questo mi faceva tanto autunno…ho pensato che un leggero retrogusto di Menta avrebbe riportato l’equilibrio.

..e così è stato!

Vi consiglio di provare : 

200 gr Robiola d’Alba al tartufo

150 gr di Speck

Riso 400 gr

Brodo vegetale

1 piccola cipollabianca

1 bicchiere di vino bianco

Olio Extravergine di Oliva

menta essiccata q.b.

sale

pepe

Mettete sul fuoco un capiente tegame dove cuocerete il riso con 3 cucchiai di olio extravergine e mettetevi ad imbiondire  la cipolla tagliata fine.

In una altro piccolo padellino antiaderente – senza aggiungere grassi – mettete a rosolare lo speck tagliato a cubetti, e lasciate che diventi croccante.

Un a volta che la cipolla è pronta versate il riso, fatelo tostare per qualche breve minuto , versate il vino bianco e fate sfumare.

Coprite con il brodo vegetale e fate cuocere, rigirando ogni tanto per i primi 5-6 minuti.

Quando oramai sobbolle allegramente versatevi la pancetta croccante e proseguite la cottura.

Aggiustate di sale e pepe.

Tagliate la robiola a cubetti ma ricordatevi di tagliarne una fettina sottile per ogni commensale e tenerla da parte, vi servirà per la presentazione del piatto .

Quando mancheranno 2 o tre minuti alla fine della cottura aggiungete la robiola a cubetto e mantecate il risotto con cura.

Servite con una fetta di Robiola e un …soffio di menta…non dimenticatelo perchè sarà quel tocco in più!

Buon appetito…e non dite che ho fatto piovere!

 

Galà in Rosa…Risotto con Code di Gambero Trevigiana e aroma di Lime

gala in rosa

Ingredienti :

  • 1 cipolla bianca media
  • 300gr di code di gambero sgusciate
  • 1 cespo di trevigiana
  • 1 lime
  • 50 gr formaggio caprino
  • 1cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • riso : circa 80gr a testa
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 50 gr burro
  • sale
  • pepe

In una capiente casseruola fate sciogliere il burro.

Tritate finemente la cipolla e lasciatela imbiondire dolcemente .

Tagliate finemente a coltello la trevigiana ed aggiungetela alla cipolla e fatela stufare per 2 o 3 minuti.

Unite le code di gamberi precedentemente sgusciate , sale e pepe, fate cuocere per 3-4minuti ed aggiungete il riso.

Fate tostare il riso per qualche istante e versatevi il vino bianco. Fate evaporare.

Coprite con il brodo e lasciate cuocere a fuoco moderato mescolando ogni tanto.

20130322_001Preparate intanto in composto che colorerà favolosamente il vostro risotto e che gli regalerà quell’aspetto e quell’aroma elegante.

In una ciotolina mescolate il formaggio caprino, il concentrato di pomodoro e il succo di un lime.

Mescolate e badate che il composto abbia ottenuto una colorazione di un rosa caldo.

Quando il riso sarà avrà quasi ultimato la sua cottura versatevi il composto rosa e badate di poterlo mescolare bene per almeno un paio di minuti.

Assaggiate e controllate che sia giusto di sale e di pepe.

Servite delle eleganti calde porzioni di questo delicato risotto guarnendo con la buccia gratuggiata di lime.

Buona serata… e in abbinamento TO Beer consiglia…BiancaNeive del Birrificio Citabiunda di Neive (CN) 4,8% ABV
images
La BiancaNeive si presenta con un giallo oro intenso, torbido, con una schiuma non particolarmente persistente.
Leggera e beverina, di esiguo corpo, è caratterizzata da un fruttato fresco, agrumato, e da note speziate che ricordano i chiodi di garofano e lo zenzero, che si percepiscono lievemente anche al palato. Elemento di spicco è la fresca nota acidula che rilascia in bocca, dovuta all’alta fermentazione e, soprattutto, alla presenza di frumento. 

Risotto al profumo di agrumi

 

P1030520

Assaggiate questo risotto e lasciatevi trasportare dalla freschezza e dal profumo dei suoi ingredienti…

ricetta per 2 persone

1 limone grande

1/2 arancia

200 gr riso

1lt brodo di verdura

mezzo dado di verdura

1 scalogno

2 cucchiai di panna liquida da cucina

1 bicchiere di vino bianco

sale, noce moscata

Spremete il succo del limone e dell’arancia e teneteli da parte.Nel frattempo preparate il tegame per il riso e fatevi scaldare 2 cucchiai di olio.

Tagliate finemente lo scalogno e fatelo soffriggere nell’olio a fuoco basso.Quando si sarà ammorbidito versatevi sopra il riso e tostatelo leggermente.Sfumate con il vino bianco, fatto ciò aggiungere il succo degli agrumi e aggiustate di sale.

Comportatevi come una qualsiasi risotto versando di tanto in tanto il brodo mescolando costantemente . Il risotto cuoce in 20 minuti circa .Quando il risotto è cotto all’ultimo aggiungete mezzo dado, 2 cucchiai di panna e una piccola grattata di noce moscata. Provate ad assaggiarlo per la sapidità .

A piacere servite con una spolverata di prezzemolo!