Il Colore dell’Equilibrio: Filetti di Triglia, Pere e Bacon…e Riso Pilaf.

triglia bacon e pere e riso pilaf ok

L’aspettativa di vita crescerebbe a passi da gigante, se le verdure avessero il buon odore della pancetta.
(Doug Larson)

*

12 filetti di triglia

12 fettine di bacon sottile

12 fettine di pere

succo di limone

aglio tritato 1/2 cucciaino

prezzemolo tritato 1 cucchiaino

olio extravergine

pepe

300 gr Riso basmati

1 cipolla + 1/2

3/4 chiodi di garofano

 Prepariamo il riso Pilaf

Lavate bene il riso mettendolo in una ciotola e lasciandolo sotto l’acqua corrente, mescolate il riso nell’acqua con le mani e cambiate l’acqua più volte fino a quando non diventerà limpida.

Mettete il riso un un capiente pentolino, ponetevi al centro una cipolla in cui avrete inserito 4 o 5 chiodi di garofano e aggiungete nell’acqua mezza cipolla tagliata finissima ed un pizzico di sale.

Coprite con 360 gr di acqua, coprite non il coperchio e NON ALZATELO PIù fino a quando non ve lo dico! 😉

Accendete sotto al pentolino una fiamma vivace, portate a bollore ed abbassate la fiamma al minimo.

Fate cuocere per 12 minuti, spegnete la fiamma e fate riposare per 10 minuti.

Aprite il coperchio e sgranate il riso con una forchetta.

Prepariamo  i filetti di triglia

Preriscaldate il forno a 180°.

Mettete sulla placca da forno un foglio di carta forno.

Ponete le triglie ben distanziate sulla teglia, ponete su ogni triglia una piccola fettina di pera ed arrotolare singolarmente ogni fagottino con una fettina di bacon. Riposizionale sulla teglia.

Preparate a parte in una ciotolina : succo di limone, pari quantità di olio extravergine, aggiungete l’aglio ed il prezzemolo tritati.

Con un cucchiaino versate un po di questa marinatura su ogni filetto ed infornate.

Cuocete per circa 15 minuti,

Servite con il riso pilaf, insalata fresca, ed una goccia di senape dolce.

Colori , profumi e benessere…Buon appetito!

Annunci

Please Remember to Eat Your Vegetables!! Plumcake alle Verdure

plumcake di verdure

E poi tutte le ricette cominciano con “fate rosolare le verdure PRECEDENTEMENTE tagliate…”
Ma da chi?!?
(Barbye_S_L, Twitter)

*

Un’idea finger food che può rendere il vostro buffet un po’ più colorato!

1 peperone giallo

1 peperone rosso

2 zucchini

300 gr di patate

2 cipolle bianche(medio-piccole)

160 gr parmigiano

1 uovo intero

pangrattato

olio extravergine

sale

pepe

Preriscaldate il forno a 180°

Fate bollire le patate e, una volta cotte schiacciatele con lo schiacciapatate e tenetele da parte a raffreddare.

Tagliate le carote a julienne, mettetele ben allineate  su un tagliere e tagliatele ulteriormente in piccolissimi quadratini. Idem con gli zucchini.

Avete appena ottenuto una meravigliosa e coloratissima mirepoix di verdure.

Tritate finemente il porro e mettetelo a rosolare in un ampio tegame , dopo qualche minuto aggiungete gli zucchini e le carote e continuate a cuocere per 7-8 minuti, lasciate le verdure ad un punto di cottura croccante.

Aggiustate di sale e di pepe.

Spegnete e fate raffreddare.

Aggiungete l uovo, il parmigiano e le patate schiacciate, mescolate con cura e nel caso il composto risultasse troppo morbido aggiungete un po di pangrattato in maniera da asciugarlo un po’.

Sistemate i pirottini per i plumcake ben allineati in una teglia da forno e con l’aiuto di una sac-à-poche mettetevi il composto.

Infornate per circa 30 minuti nella parte centrale del forno.

Se non dovessero sembrarvi cotti ma già sufficientemente dorati proseguite la cottura per altri 10 minuti coprendo la teglia con dell’alluminio.

Sono buoni caldi…ma anche freddi.

Vellutata 4* Stelle : Porri Piselli e Patate con Crostini Speziati e Seppioline al Pinot Grigio

vellutata 4 Stelle  Piselli Porri e patate con seppioline e crostini speziati

I cattivi artisti copiano, i geni rubano.

(Pablo Picasso)

*

Abbiamo assaggiato giorni fa …in un rinomato albergo 4* un piatto simile a questo…il risultato al nostro palato non ci aveva appagato quanto ci  aveva invece intrigato la voglia di “riprodurre” questa pietanza a modo nostro ed il risultato è stato decisamente appagante !

1 porro grande

300 gr piselli precotti

4 patate grandi

2 patate medie

  2l brodo vegetale

300 gr seppioline

250 ml panna liquida

1 spicchio di aglio

1 bicchiere di Pinot Grigio

pane in cassetta

curcuma

curry dolce

paprika dolce

sale

pepe

olio extravergine

In un capiente tegame fate leggermente appassire il porro tagliato fine insieme a 2 cucchiai di olio extravergine.

Aggiungete le 4 patate grandi tagliate a tocchetti, i piselli sgocciolati e coprite di brodo.

Mentre la vostra zuppa sobbolle allegramente…In un altro tegame mettete  3 cucchiai di olio extravergine e lo spicchio di aglio schiacciato…appena sentite il profumino spargersi per la casa e l’aglio comincia a sfrigolare…aggiungete le seppioline insieme alle 2 patate tagliate a tocchetti piccoli piccoli.

Sfumate con un bel bicchiere di pinot grigio e lasciate cuocere per 10-15 minuti abbondanti…come sempre ricordo…le seppioline o si scottano…o si fanno cuocere abbondantemente fino a quando non risultino morbide e questa volta il punto di cottura deve essere decisamente il secondo.

Tagliate il pane in cassetta a quadratini più o  meno della stessa misura delle seppioline  e dividetelo in tre porzioni più o meno uguali.

Scaldate la piastra o una padella antiaderente quando sarà ben calda  spruzzatela leggermente con dell’olio extravergine e spolverizzate a turno con un velo di spezie…con la curcuma una prima porzione di pane, la seconda con il curry e la terza con la parika; avrete così ottenuto i vostri crostini speziati.

A questo punto frullate con un mixer ad immersione le patate i porri ed i piselli, aggiungete 200 ml di panna fino ad ottenere un composto vellutatissimo.

Servite la vellutata ponendola nelle ciotoline, aggiungete 2 o 3 seppioline, un paio di crostini e qualche gocciolina di panna per decorazione.

…gustate e fatemi sapere!!

Il mio Bicchiere è Mezzo Pieno!…di Orzo Datterini Basilico con Delicata Mousse di Salmone e Yogurt Greco

Bicchierini di orzo e yogurt greco al salmone

Il punto di vivere ed essere come un ottimista, è di essere folli abbastanza da credere che il meglio deve ancora venire.
(P.A. Ustinov)

*

per 12 bicchierini

500 gr orzo

400 gr di yogurt greco

100 gr di salmone affumicato

pomodori datterini

basilico fresco

olio extravergine

sale

pepe

capperi

Mettete a bollire una pentola con l’acqua salata e fatevi cuocere l’orzo, poi scolatelo, fatevi scorrere dell’acqua fredda in maniera che non solo lo raffredderete ma bloccherete il punto di cottura.

Private i datterini dei semi interni,  e tagliateli a cubetti abbastanza piccoli.

Per il basilico, mettete un po’ di foglie l’una sull’altra ed arrotolate fino ad formarne un “sigaro”, tagliate a listarelle : in questo modo il basilico risulterà tagliato in maniera regolare.

In una ciotola capiente condite l’orzo con un filo di ottimo olio extravergine, sale pepe ed aggiungetevi i pomodorini ed il basilico, mescolate bene e conservate in un luogo fresco.

Frullate in un mixer il salmone, aggiungendovi un goccio di olio in maniera che si formi un composto soffice e cremoso.

Mettete in una ciotola lo yogurt greco, un cucchiaio di olio extravergine, pepe e, con un leccapentole, con movimenti dal basso verso l’alto, amalgamate in esso la spuma di salmone.

Preparate i bicchierini alternando l’insalata di orzo alla spuma di salmone, decorate a vostro piacimento utilizzando ad esempio le foglioline più tenere del basilico ed un cappero.

Tenete in un luogo fresco…ed alzate i vostri bicchieri…e preparatevi al prossimo brindisi!

Non Mettiamo Carne al Fuoco…Piccoli Cilindri di Carne Cruda su Crema di Taleggio e Capperi

tubetti di carne cruda

Il modo in cui si taglia la carne riflette il modo di vivere.
(Confucio)

*

300 g di carne bovina macinata sceltissima

10 fettine quadrate di pane in cassetta

una manciata di capperi

1 pomodoro san marzano

foglie di finocchio

150 gr taleggio

200 gr panna liquida

50 gr latte

Olio extravergine

origano

sale

pepe

succo di limone

Prepariamo i cilindri : 

Preriscaldate il forno a 250°C

Tagliamo via la crosta dalle fettine di pane ma NON buttiamola, in quanto andrà in forno per renderla bella croccante.

Con un mattarello appiattiamo completamente il pane in cassetta.

Arrotoliamolo a formare un cilindro e là dove le due parti si uniscono, inumidite con un goccio di acqua in maniera che possano aderire completamente schiacciando bene  le due parti una sull’altra.

Ponete il cilindro di fronte a voi sul piano di lavoro e con un coltello bene affilato tagliate ogni cilindro in 2 metà applicando un taglio trasversale.

Mettete i mezzi cilindri in posizione verticale in una teglia da forno, se avete lo spruzzatore per l’olio utilizzatelo per vaporizzare con olio extravergine i cilindri, spolverizzate con sale, pepe e origano.

Se non avete lo spruzzino…non preoccupatevi preparate il condimento di cui sopra in un piatto piano e rotolatevi con delicatezza i cilindri.

Aggiungete le croste del pane che avevate tenuto da parte ed infornate per una decina di minuti…più qualche minuto con il grill in maniera da rendere tutto il pane leggermente dorato.

Condiamo la carne macinata : 

Ponete la carne macinata un una ciotola, conditela con il succo di 1/2 limone, olio extravergine, sale e  pepe.

Prepariamo la crema al taleggio

In un pentolino fate scaldare il latte, aggiungete la panna ed il taleggio tagliato a cubetti piccini…mescolate…fatto!

Impiattiamo !

Riempite i cilindri (una volta che si sono ben raffreddati) con la carne cruda.

Mettete la crema di taleggio sul fondo del piatto, ponete i cilindri nel piatto e decorate con dei capperi dissalati, pezzetti di pomodoro, foglie di finocchio e pane croccante

Bello da guardare …ottimo da gustare!

La Felicità…in un Panino di Patata!!

panino di patata ok

Questa ricettina di una semplicità disarmante…siamo certe renderanno felici molti vostri ospiti…grandi e piccini…e anche voi!!

Prendete delle patate non troppo grandi, del prosciutto cotto, e del formaggio…e se vi piace l’idea, del sesamo nero per guarnire meglio il piatto! (per la versione Veggy …fate finta che io non abbia scritto “prosciutto”!)

Preriscaldate il forno a 200°C

Pelate le patate e lasciandole intere sbollentatele  per pochi minuti in acqua bollente e salata.

Scolatele e fermatene la cottura sotto un getto di acqua fredda.

Tagliate le patate come se fosse un panino e farcitele con un pezzetto di prosciutto e formaggio.

Sistematele in una pirofila da forno…un goccio di olio extravergine,una spolverata di sesamo nero, abbassate il forno a 180°C….e quando saranno dorate servite i  vostri deliziosi e buonissimi panini di patata!

 

‘Cause I’m Easy… : Almond Fugde

british fudge

Questo dolce nasce nel regno Unito e la traduzione…lo chiama “caramella” perchè va servito in piccoli pezzetti che però regalano intense sensazioni di piacevolezza !

Per veri golosi!

…ecco la nostra versione “easy”del  British Fudge :

200 gr di cioccolato fondente

150 gr di latte condensato

50 gr di burro

40 gr di lamelle di mandorla

Fate sciogliere a bagnomaria il burro, aggiungete il cioccolato…mescolate mescolate…ed infine spegnete il fuoco, ed aggiungete il latte condensato…mescolate mescolate…aggiungete le lamelle di mandorla…mescolate mescolate…

Rivestite con della pellicola trasparente un contenitore che rispetti più o meno le misure di 15 x 15…versatevi il composto e mettetelo in frigo, almeno per una notte.

Tagliate a cubetti e…passate dal frigo il più spesso possibile…addolcitevi!

 

…Un Fior Fior di Crostatina…alle Fragole e Crema di Nocciole!

fragola 2 ok

Oggi vi presento una facile e gustosa ricetta per creare delle ottime crostatine che potrete offrire ai vostri ospiti per merenda o a fine cena accompagnate da un buon gelato alla crema!

Per questa ricetta ho utilizzato un ingrediente molto particolare: la crema di nocciole della ditta Galleano di Diano Marina: sono loro cliente fedelissima da anni, i loro prodotti dolci e salati sono genuini e deliziosi !

Ingredienti per 6 crostatine

1 rotolo di pasta brisé, 400 grammi di fragole, zucchero di canna, rum, 1 confezione di crema di nocciole di Galleano, nocciole intere tostate

Prendete le fragole, lavatele e tagliatele in 4 spicchi; in una ciotola mescolate le fragole insieme a 1 cucchiaio abbondante di zucchero e un tappino di rum.

Preriscaldate il forno a 220 °.

Per creare la base della crostatina, potete fare voi stessi la pasta brisé (vedi qui) , oppure comprare un rotolo di brisé già pronta.

Prendete della carta forno , tagliatela in base al diametro delle vostre cocotte e passatela sotto un filo d’acqua per ammorbidirla. Asciugatela e rivestite le cocotte cercando di far aderire bene tutto il bordo.

Stendete la pasta brisé e ,con l’aiuto di un coppapasta del diametro superiore alle cocotte, formate dei cerchi.

Con delicatezza appoggiate la pasta all’interno delle cocotte facendo ben aderire la brisé alle pareti (i bordi della crostatina devono essere alti almeno un dito) ; bucherellate la base con una forchetta e infornate a 220 ° forno ventilato per 30 minuti. Controllate la cottura e quando la pasta avrà preso un bel colore dorato potete sfornare .

Una volta che le crostatine si saranno raffreddate potete procedere alla composizione!

Versate sulla base una paio di cucchiaini di crema alle nocciole : sopra questa base potete guarnire a vostro piacimento alternando le fragole e le nocciole tostate !

A presto con la versione arancione!

Buon crostatappetito!

Land of Pagodas…Delicate Sfoglie di Pere e Taleggio

pagode taleggio e pere

Vi proponiamo un antipasto veloce almeno tanto quando goloso…

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 1 grande pera Williams
  • 200 gr di taleggio
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine

Preriscaldate il forno a non poù di 180°C

Tagliate la pera a piccoli cubetti , mettetele in una ciotolina e conditela con olio, sale e pepe.

aprite il rotolo della pasta sfoglia e senza rimuoverla dalla carta forno in cui è confezionata,  tagliate dei rettangoli con la pinta del coltello, bucherellate con i rebbi della forchetta ed infornate abbassando la temperatura a 170°C.

Lasciate che le piccole sfoglie diventino dorate ed estraetele dal forno….senza spegnerlo.

Una volta tiepide, preparate le vostre pagodine alternando una sfoglia, un cucchiaio di pere e una fettina di taleggio.

Sistematele sulla teglia da forno ed infornatele per altri 10 muniti…giusto il tempo che il formaggio cominci a fondere.

Buon PereTaleggiAppetito!

 

 

 

Il mio Pallino!…le Polpette alle Melanzane…

che palle di melanzane

Per le Polpettine : 

1 kg melanzane

150 gr parmigiano

150 gr pangrattato

1 uovo + 1 tuorlo

1 cucchiaio di prezzemolo

sale

pepe

Olio per friggere

Per la Panatura : 

farina, uova e pangrattato

 Lavate le melanzane a dadini,   tagliatele a pezzettoni e fatele cuocere circa 15 / 20  minuti in acqua salata.;  scolatele e lasciatele raffreddare e strizzatele da tutto l’acqua.

Frullate la metà delle melanzane nel mixer, l’altra metà lasciatela pure com’è, in maniera che si alternino poi  diverse consistenze

Sistemate il composto di melanzane – quello frullato e quello no –  in una terrina e mescolate bene con le mani  aggiungendo  il parmigiano, le uova ed il prezzemolo ed aggiustate di sale e di pepe.

Se sentite che l’impasto è troppo  morbido aggiungete un po’ di pangrattato fin ad ottenere un impasto della consistenza giusta per formare delle polpettine.

Preparate le vostre palline di melanzane, passatele prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto ed infine nel pangrattato.

Se avete un po’ di tempo…lasciate le polpettine in frigorifero per almeno 30 minuti prima di friggerle!

Scaldate benissimo l’ olio e friggete le vostre polpettine.

Meravigliose! …se avrete la cura di farle piccine…si volatilizzeranno!

Buon PolpettinAppetito!