Se Son Pere Glasseranno…Pere alla glassa di Negroamaro del Salento

pere al negroamaro del salento
Le vere passioni hanno un loro istinto molto preciso. Mettete un piatto di frutta davanti a un goloso; non si sbaglierà, sceglierà, anche a occhi chiusi, il frutto migliore.
Honoré de Balzac
Semplice dolce e di grande effetto, non pensate alla pera cotta come dessert invernale, al contrario servitela fredda a o temperatura ambiante e gustatevi questa delizia.
1 bottiglia di Negroamaro del Salento
500 ml di acqua
500 ml di zucchero
4 o 5 pere Abate
cannella q.b.
Mettete in una pentola capiente il vino, l’acqua, lo zucchero, la cannella (non vi ho dato la quantità perchè è molto personale….ma consiglio di aggiungerne un pizzico anche a chi non preferisce questa spezia…perchè dona a questo dessert un tocco in più).
Una volta raggiunto il bollore aggiungete le pere mantenendo la fiamma media e fate cuocere una ventina di minuti…a seconda della grandezza delle pere. Per una cottura ottimale consiglio di impostare un time a 10 minuti controllare la cottura e proseguire  per il tempo rimanente tenendo conto che il frutto deve rimanere croccante.
Prelevate le pere dal vino, trasferite il liquido in un tegame più piccolo e lasciate bollire fino a che non si trasformerà in una meravigliosa glassa (….tempo previsto circa 45 minuti e fuoco abbastanza vivace)
La parte alcolica del vino sarà evaporata e lo zucchero farà il suo lavoro….quando la consistenza vi sembra abbastanza densa spegnete pure, raffreddandosi si addenserà ancora  di più.
Servite le pere accompagnate dalla Glassa, l’accoppiata con il gelato alla vaniglia … val bene una pera… guarnite con qualche fogliolina di menta.
Annunci

Land of Pagodas…Delicate Sfoglie di Pere e Taleggio

pagode taleggio e pere

Vi proponiamo un antipasto veloce almeno tanto quando goloso…

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 1 grande pera Williams
  • 200 gr di taleggio
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine

Preriscaldate il forno a non poù di 180°C

Tagliate la pera a piccoli cubetti , mettetele in una ciotolina e conditela con olio, sale e pepe.

aprite il rotolo della pasta sfoglia e senza rimuoverla dalla carta forno in cui è confezionata,  tagliate dei rettangoli con la pinta del coltello, bucherellate con i rebbi della forchetta ed infornate abbassando la temperatura a 170°C.

Lasciate che le piccole sfoglie diventino dorate ed estraetele dal forno….senza spegnerlo.

Una volta tiepide, preparate le vostre pagodine alternando una sfoglia, un cucchiaio di pere e una fettina di taleggio.

Sistematele sulla teglia da forno ed infornatele per altri 10 muniti…giusto il tempo che il formaggio cominci a fondere.

Buon PereTaleggiAppetito!

 

 

 

Al contadino non far sapere…Merluzzo Bacon e Pere in Salsa all’Arancia

merluzzo bacon e pere

Il mondo dei finger food è assolutamente speciale…piccole prelibatezze racchiuse in un solo boccone, Vino e Salvia reduci da un corso per approfondire questo tema vi regalano questa ricetta speciale rivisitata alla nostra maniera : semplice, veloce, gustoso…delizioso!…ma chi lo ha detto che sono finite le festeeeee?????

800 gr di filetti di merluzzo surgelati e porzionati

3 pere

200 gr di bacon tagliato sottile

il succo di 2 arance

vino bianco

sale

pepe

burro

Fate scongelare i filetti di merluzzo e tagliateli ricavandone 3 cubetti. lavate le pere e tagliatele – mantenendo la buccia – prima a metà, poi i quarti e dai quarti ricavatene 4 fettine spesse circa 1 cm.

Preriscaldate il forno a 180° C.

Fate sciogliere una noce di burro in una padella antiaderente e solo quando è ben calda mettete a rosolare i quadrotti di merluzzo sfumandoli velocemente con un goccio di vino bianco ; questa operazione deve essere molto veloce per non far sfaldare il pesce e non deve cuocere completamente il merluzzo che andrà passato ancora in forno.

Togliete il merluzzo dalla padella e nella stessa buttateci le pere in maniera da mantecarle nella stessa salsina del pesce fino a quando non saranno morbide…ma non troppo cotte.

Tenete ancora una volta la salsina della padella e versateci il succo di arancia facendolo restringere della metà del suo volume.

Prelevate le pere dalla padella e tagliatene alcune fettine delle dimensioni dei cubotti di merluzzo, adagiate un pezzetto di pera su ogni quadrotto di pesce ed avvolgete con una fettina di bacon. Sistemate questi involtini su una teglia da forno per circa 10 minuti in maniera da ultimare la cottura del pesce e rendere la pancetta appena croccante.

Servite i cubotti con una fettina di pera ed un cucchiaio di salsina all’arancia.

et Voilà! Un’esplosione di sapori!

Sapori d’Estate…Strudel di Pere e Pesche al Moscato di Sicilia

strudel pesche e pere

Godiamoci ancora l’estate con un dolce che solitamente sa di autunno ma io ho scelto ingredienti che ancora mantengono stretti i colori ed i profumi estivi, il tutto bagnato da un Moscato di sicilia che pare quasi un passito….

3 grandi pesche Percoche

3 pere Williams

150gr di zucchero di canna

150 ml di Moscato di Sicilia

gocce di cioccolato q.b

2 fogli di pasta fillo

Tagliate a piccolo tocchetti le pesche…io ho scelto le percoche per la polpa molto compatta ed il profumo intenso, ed anche le pere.

Mettetele in una casseruola con lo zucchero ed aspettate che lo stesso cominci a sciogliersi, mescolate sempre con cura, versate il vino poco a poco e mescolate sempre a fiamma allegra fino a quando non sarà evaporato del tutto, aggiungete una bella manciata di gocce di cioccolato, mescolate ancora e lasciate raffreddare.

Attenzione, la frutta deve cuocersi leggermente nel vino ma non spappolarsi, anzi, deve rimanere bella croccante!

Preriscaldate il forno a 180°C

Ponete un foglio di carta da forno su una teglia, adagiatevi i fogli di pasta fillo, ponete all’interno il composto di frutta, aggiungete, a piacere, ancora qualche goccia di cioccolato se siete gente cioccolatosa come noi,,,, e chiudete dando la forma di un rotolo schiacciato.

Fate 4 o 5 tagli sulla superficie della pasta, sospargete con abbondante zucchero ed infornate per 30 minuti a 180°C.

Sfornate e fate raffreddare….se ci riuscite….

Cheese Paradise…Quando il Formaggio Diventa Sandwich

zen ok

Ed oggi ci diamo al formaggio…in veste estiva e finger food, perché non posso rinunciare al formaggio in nessuna stagione!

Ingredienti (le quantità dipendono da quante foglietti volete fare)

Foglie di Grana e stracchino

Grana Raspadura Bella Lodi (circa 100 grammi)

100 gr stracchino

1/2 pera kaiser

un goccio di crème fraiche

glassa di aceto balsamico Monari

Innanzi tutto fate la crema:

tritate mezza pera Kaiser (o la qualità che preferite, dipende da quanto dolce volete la crema) e mescolatela allo stracchino e alla crème fraiche (io ne avevo avanzata da finire, ma si può tranquillamente sostituire con un goccio di mascarpone o di panna fresca da cucina. Aggiustate di sale e pepe (non metterei olio, visto che già il Grana ne ha molto) e lasciate riposare in frigorifero. A questo punto potete occuparvi dei “foglietti di parmigiano”: scaldate molto bene una padella antiaderente, mettete sul fondo della carta da forno, e adagiatevi le scaglie di raspadura cercando di fare la forma di un rettangolo (o quella che preferite – considerate che una volta tolta dal fuoco è ancora malleabile e la forma di può aggiustare, anche perché cercare di far sciogliere il formaggio nella forma che volete è impresa assai ardua). Più mettete scaglie più la figlietta verrà spessa, naturalmente. Quando vedete che il formaggio e bello sciolto, togliete la carta da forno da fuoco, adattate la forma, e lasciate raffreddare su carta assorbente (perché continuerà a spurgare olio). Fate lo stesso procedimento per tutti i foglietti che volete fare.

Una volta raffreddate, non resta che impiattare, alternando un foglietto di Grana con uno strato di crema di stracchino e pere. Finite con una bella spruzzata di aceto balsamico (che darà al tutto quel necessario tocco in più) e con un pezzetto di pera cruda.

Per i sandwich di mozzarella:

mozzarelle fresche di bufala

pomodorini ciliegini secchi (sott’olio)

qualche foglietta di basilico

Very easy: tagliate la mozzarella a metà (se è piccola, se no a metà e ancora a metà (e fate delle mezze mozzarelle sandwich), guarnite l’interno con i pomodorini sott’olio (lasciando un pochino di quell’olio, che sicuramente dà gusto) e il gioco è fatto. Basterà una fogliolina di basilico fresco e avrete un finger food velocissimo, estivo e davvero gustosissimo.

Buon Freschissimo Appetito!