Semplicemente …Polpettone!

polpettone ok

Polpettone!  No, non quello che temevamo il venerdì alla mensa delle elementari in quanto insieme degli avanzi della settimana.  Non l’omologo salato della Luisona del bar Sport, bensì un “-one” meritato per la freschezza, la ricchezza e l’abbondanza degli ingredienti.

Il tutto utilizzando la ricotta del caseificio pugliese  invece del solito pane imbevuto di latte…stessa consistenza ma moooolto più gusto!

 Un secondo completo, accompagnato – a piacere –  da verdure quali carote, cipolle o patate che possono cuocere assieme.  Semplice, comodo e soprattutto buono!

 

Ingredienti:

500 grammi carne tritata magrissima, 125 grammi ricotta del caseificio pugliese, 100 grammi mortadella, 100 grammi prosciutto cotto, 2 uova , 4 cucchiai abbondanti di parmigiano, pangrattato, 1 bicchiere di vino bianco,  100 grammi di pancetta coppata , mezzo bicchiere di olio di oliva,  dado granulare, sale, pepe.

Carote, cipolle e patate tagliate a pezzi per il contorno.

 

Procedimento:

Mescolare la carne, le uova, la ricotta, la mortadella, il prosciutto e il parmigiano , sale e pepe creando un composto omogeneo.

Lasciar riposare  per mezz’oretta. 

Prendere l’impasto e creare la forma del polpettone; cospargerlo tutt’attorno di pangrattato, aggiungere le fette di pancetta sulla parte superiore. 

Preriscaldare il forno a 220 gradi.

Prendere una casseruola, versare l’olio, mettere il polpettone, aggiungere il vino bianco, versare  ancora con un filo di olio sopra il polpettone, aggiungere un misurino di dado granulare. 
Aggiungere la verdura tagliata a pezzi e bagnarla col fondo di olio e vino bianco.

Infornare per 1 ora e mezza a forno ventilato.

Di tanto in tanto bagnare il polpettone e le verdure con l’olio del fondo per fare in modo che non si secchi.

Una volta tolto dal forno , tagliatelo a fette e servite con le sue verdurine !

 

Annunci

Colori : Arrotolato al Forno con Peperoncini Dolci alla Crema di Stracchino

arrotolato con peperoni allo stracchino

Una vera e propria leccornia…nata dalla voglia di utilizzare dei deliziosi e coloratissimi mini peperoni che ho comperato più per i colori che per una vera necessità…e un pugno di carne trita che mi guardava triste ma ordinata dal suo bravo contenitore in frigorifero…quasi inibita dall’arcobaleno regalato dai suoi vicini “tutta salute e colori sgargianti”!

Tutti abbiamo diritto ad una seconda possibilità…anche un pugnetto di carne tritata.

Ingredienti e protagonisti…per 2 persone

10/12 piccoli peperoni dolci misti

165gr di  Stracchino Conrado del Caseificio Pugliese

150 gr di carne tritata

2 fette di pancetta coppata

1 cucchiaio ci concentrato di pomodoro

latte q.b

2 scalogni

Olio Extravergine

sale

pepe

pangrattato

salvia disidratata

Mettete la carne in una ciotola e conditela con sale, pepe e salvia e giratela bene con una forchetta o con le mani facendo in modo che assorba bene il condimento; fate una pallina e schiacciatela sul piano di lavoro in modo da formare un disco di circa 15 cm di diametro, ponetevi al centro le fette di pancetta e arrotolate la carne su se stessa.

Prendete dello spago da cucina e fermate l’arrotolato in due punti in modo che non si sfaldi durante la cottura e mettetelo da parte.

Togliete la calotta ai piccoli peperoni e privateli dei semi all’interno.

In una capiente padella fare rosolare lentamente lo scalogno tritato finemente e lo spicchio di aglio tagliato a fettine sottilissime, fate questa operazione controllando che nè l’aglio nè lo lo scalogno brucino e, al bisogno, aggiungendo un goccino di acqua perchè ciò non avvenga.

Salate e pepate generosamente, buttate nell’ olio i peperoncini e fateli rosolare a fuoco vivo per circa 10 minuti.

Preriscaldate il forno a 200° C .

Preparate una teglia della giusta dimensione, non troppo grande, affinchè la pietanza possa essere ben contenuta all’interno in maniera compatta per far si che i sapori si amalgamino durante la cottura.

Togliete i peperoncini dalla fiamma prelevandoli dalla padella e ponendoli nella teglia; nella stessa padella mettete a rosolare il vostro arrotolato, una volta completata questa operazione ponetelo nella teglia al centro dei peperoni e mettete in forno per circa 10 minuti.

Prendete una ciotola e mettete lo stracchino, sale e pepe, mescolate bene, aggiungete il concentrato di pomodoro ed il latte…il composto deve risultare abbastanza liquido.

Ora…prelevate la vostra teglia dal forno e versate sopra la vostra pietanza un mestolo di salsa alla stracchino, mettete in forno dopo 5 o 6 minuti circa ripetete l’operazione…attendete ancora 5 o 6  minuti e ripetete l’operazione – ( non solo il tacchino del ringraziamento ha bisogno di grandi cure!!!) – aggiungendo però questa volta un paio di cucchiai di pangrattato e mescolando con cura i peperoncini, infornate ancora per l’ultima volta.

Durante tutte queste “uscite” noterete che la vostra salsa si rapprenderà un pochini fino a formare in ultimo una deliziosa salsa.

Vi auguro una romantica e profumatissima cenetta a due…