Felice come una Pasquetta : …il Casatiello!

casatiello

“A proposito di politica…

ci sarebbe qualche coserellina da mangiare?”  

Totò

*

…e quest’anno ce l’abbiamo fatta!!

Ci siamo piegati al nostro destino di famiglia dalle origini Partenopee ed il Casatiello ha avuto la meglio!!

Ed io ve lo propongo proprio a qualche giorno dalla Pasqua perchè…se vi viene voglia di provare a farlo…non dovete tirarvi indietro e anzi fatevi questo regalo!

Il Casatiello è una delle massime espressioni della napoletanità !

In realtà quello consumato a Pasqua si chiama Casatiello mentre, con la stessa modalità di preparazione si ottiene il Tortano – che omette le uova poste sopra a decorazione – tipiche della Pasqua – e che si consuma tutto l’anno.

Il vero momento del Casatiello è rappresentato dal pranzo del lunedì in Albis : la Pasquetta, durante il quale diventa il vero protagonista della tradizionale scampagnata fuori porta.

Ingredienti

600 di farina

300 ml di acqua

1 cubetto di lievito di birra

100 gr di stutto

100 gr salame tipo napoli

100 gr prosciutto cotto

100 gr pancetta affumicata a cubetti

100 gr fontina

100 gr emmenltal

100 gr provola dolce

100 gr provola piccante
70 gr di pecorino grattugiato

4 uova

sale

pepe

Sciogliete il lievito di birra nella dose di acqua tiepida.

Se impastate a mano versate la farina sulla spianatoia, ponetevi al centro lo strutto, un pizzico di sale, pepe in abbondanza ed aggiungete l’acqua in cui avete sciolto il lievito poco a poco fino a quando non otterrete un impasto elastico e liscio.

Mettete l’impasto in una ciotola, copritela con un panno di cotone e mettete a lievitare in un luogo tiepido per almeno 2 ore. L’impasto deve raddoppiare il suo volume.

Nel frattempo tagliate con cura tutti i formaggi e i salumi in piccoli dadini.

Una volta che l’impasto è ben lievitato prendetene una piccola porzione e tenetela da parte ( servirà per fermare le uova sopra al Casatiello)

Sul tavolo da lavoro ponete un po’ di farina e, con l’aiuto di un mattarello stendete l’impasto dandogli una forma tonda e finchè raggiungerà lo spessore di circa 1 cm.

Disponete i salumi ed i formaggi bene su tutta la superficie ed arrotolate in maniera ben ferma.

Con un po’ di strutto ungete la teglia ad anello e ponetevi il “salamone” all’interno.

Coprite nuovamente e lasciate lievitare per almeno 2 ore, dovrà nuovamente raddoppiare di volume.

Un a volta lievitato, ponete le uova sulla sua superficie e fermatele con l’impasto che avevate tenuto da parte formando una croce sopra le stesse.

Infornate il tutto in forno preriscaldato a 160 gradi per un’ora.

Una volta completata la cottura lasciatelo raffreddare nel forno

(toglietelo quando sarà sarà diventato tiepido)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...