Esplosione di Mirtilli…

mirtilli

Beh…in questi giorni mi do ai dolci…questa è nata per caso, perché non l’ho mai fatta prima..ma avevo tanti mirtilli, mio papà voleva una crostata, e quindi tocca unire le due cose!! Non avendo tantissime uova, non ho fatto la classica crema pasticcera, ma forse questo ha dato alla crostata quel tocco in più che andavo ricercando..

E non c’è niente da fare…una crostata fatta in casa con amore vale mille volte quella di qualsiasi pasticceria super professionale!!

Ingredienti:

per la pasta frolla:

300 gr di farina

150 gr di zucchero

150 gr di burro

1 uovo

2 tuorli

scorza grattugiata di un limone

1 pizzico di sale

Per la crema:

40 gr di tourli (equivalgono a circa 2 tuorli di uova medio/grandi)

170 gr di latte

20 gr di maizena

100 gr di zucchero

stecca di vaniglia o un goccio di aroma (in base ai gusti)

200 ml di panna da montare

Per la decorazione:

io ho usato mirtilli e lamponi freschissimi, ma tutto è concesso.

Dovrei dirvi che ho sbattuto uova e  tuorli con lo zucchero, che ho mescolato la farina con il sale e poi ho unito il burro e le uova e ho lavorato la pasta finché non è risultata compatta burrosa…. In realtà ho messo tutto nella planetaria ed ha fatto tutto lei…  Però il procedimento serio e tradizionale è quello che non ho fatto io. Una volta ottenuto un bell’impasto compatto, l’ho messo in frigo a riposare mezz’oretta coperto dalla carta velina.

Dopo mezz’ora, ho imburrato e infarinato una teglia da crostata (io ne avevo solo una quadrata…ops), e ho steso sopra la frolla, in modo da coprirla, bordi inclusi. Ho messo i classici fagioli secchi per non farla montare, ed ho infornato a 200° C per 20 minuti (in realtà potete tirarla fuori non appena avrà preso il suo bel colorito dorato).

Nel frattempo ho fatto la crema non pasticcera. Ho sbattuto i due tuorli con lo zucchero, finché non sono diventati una cremina giallina e spumosa, ho aggiunto la maizena ed il latte tiepidino ed ho continuato a mescolare. Una volta trasferito il composto in un pentolino, ho fatto portare a ebollizione; preparatevi perché dal momento che sale il calore la maizena inizia ad agire e a solidificarsi, per cui bisogna mescolare con forza con la frusta in modo che non si formino grumi. Non appena è diventato cremoso ho spento il fuoco, ed ho lasciato raffreddare. Ho montato la panna con un cucchiaio di zucchero (in base a quanto siete dolci, io non amo le cose troppo zuccherose per cui ne ho messo pochissimo), ed ho amalgamato la panna alla crema raffreddata.

Ora, dovrei dirvi che ho preso la sac à poche e ho iniziato a riempire il mio fondo di frolla in maniera elegante e raffinata, ma la crema era di una densità che si prestava meglio a grandi cucchiaiate che alla sac à poche. E ammetto di aver pensato che tanto, dovendo ricoprire il tutto di mirtilli, nessuno avrebbe notato le piccole irregolarità di stesura.

…ora che ci penso questa ricetta potevo chiamarla anche “esplosione di Mirtilli e sincerità”!

Ho infine ricoperto di mirtilli e lamponi la superficie cremosa: più frutta avete più sarà golosa!! Ho messo tutto in frigo e l’ho dimenticata fino a circa una mezz’oretta prima di mangiarla.

Che dire? hanno apprezzato!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...