Dall’Oriente al Wok…i Gamberi alle Verdure

20130425_009

250 gr Gamberi

1 Cipolla

1 Zucchina

1 Carota

5 Cucchiai di Sherry

5 Cucchiai di salsa di Soia

1 Tazza brodo vegetale

1 Peperone rosso – piccolo

1 Peperone giallo – piccolo

1 Cucchiaio di Maizena

sale

Olio Extravergine

Dopo aver pulito i gamberi, fateli bollire in acqua salata per 5/7 minuti.

Preparate una marinata in una ciotola unendo 5 cucchiai di Sherry e 5 cucchiai di salsa di soia, aggiungete i gamberi e lasciate marinare per almeno 30 minuti.

Nel frattempo tagliate finemente la cipolla, grattugiate la zucchina, la carota e tagliate a piccoli dadini i peperoni.

Mettete 3 cucchiai di olio extravergine ne wok (se non lo avete, una padella antiaderente di dimensioni adeguate a contenere il tutto andrà benissimo) ed aggiungete le verdure.

Cuocete per 8-10 minuti a fuoco decisamente “allegro”, se necessario aggiungete un pochino di acqua ma poco alla volta perchè le verdure devono risultare belle croccanti.

Aggiustate di sale.

Quando le verdure saranno pronte toglietele dal wok e, senza pulirlo, fatevi saltare i gamberi che avrete prelevato dalla marinata per 5 minuti in maniera che si insaporiscano.

Preparate intanto una tazza di brodo vegetale in cui avrete sciolto un cucchiaio di Maizena.

Unite nuovamente le verdure ai gamberi e dopo aver mescolato a fuoco vivace per un paio di minuti aggiungete il brodo.

Continuate la cottura a fuoco alto finoi a quando il sughetto non si sarà addensato.

Servite questo piatto caldissimo…e Buon appetito…

Oriente e…TOBeer…

…E da Fidenza…
Uber Pils – Birrificio Toccalmatto 6,2% ABV

Dall’Emilia un’altra meraviglia, la Uber Pils, brassata in collaborazione con Ryan Witter-Merithew, birraio americano temporaneamente ospite in Danimarca (Fano Bryghus), che ha contribuito alla luppolatura “oltre ogni immaginazione”. E’ di colore dorato, un po’ pallido e velato, ampio cappello di schiuma, bianca, cremosa, con una buona persistenza. Naso pulito ed elegante, avvolgente di sentori floreali, erbacei e frutta tropicale. La bocca vive un’esplosione d frutta,agrumi e pesche bilanciati da un amaro da luppolo molto pulito. Il corpo è medio ed ha una lieve carbonatazione.Il finale è secco con un buon retrogusto amaro pulito che ci prepara..alla prossima sorsata!!
Trovate questa birra da Lo Sfuso, via Pastrengo 18, Torino.
Cheers!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...